Minacce sotto casa alla ex moglie: arrestato

La donna aveva già denunciato in passato episodi simili e in un caso era stata anche oggetto di violenze fisiche

L'ennesimo episodio, che però questa volta gli è costato le manette. E' stato arrestato ieri pomeriggio un uomo di 34 anni, cittadino marocchino, con l'accusa di atti persecutori e minacce nei confronti della ex moglie. A chiamare il 113 è stata la donna stessa che già dalla mattina riceveva messaggi inquietanti sul suo telefono, mentre era al lavoro in un hotel della zona.

Lui, disoccupato e irregolare sul territorio, la avrebbe aspettata sotto casa, con la scusa di venirsi a riprendere delle cose che aveva lasciato in casa. Una volta però arrivati sotto casa faccia a faccia è partita una lite, dove da parte dell'uomo nono sono mancate le minacce gravi. Ad assistere a tutto ciò anche la madre di lei. Quando gli agenti sono arrivati lì'uomo si era allontanato da poco: in virtù delle segnalazioni già ricevute per fatti simili e dei precedenti a suo carico, il 34enne è stato portato via ammanettato. La donna ha poi formalizzato denuncia, aggiungendo al racconto anche altri episodi avvenuti in passato, durante i quali non erano mancate violenze fisiche da arte del suo ex marito. Sempre ieri un altro arresto per stalking: un uomo ha aggredito al sua ex compagna sul posto di lavoro.

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Maltempo e grandine, Caliandro: 'Il Governo risarcisca i danni alle auto private'

Torna su
BolognaToday è in caricamento