Bottega Finzioni apre le iscrizioni al corso gratuito per location manager

In foto: riprese sul set di uno dei film prodotti da Apapaja.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Sono aperte fino al 29 febbraio le iscrizioni alle selezioni per partecipare al corso gratuito "Il Cinema sul set: il Location Manager" organizzato dalla scuola di scrittura Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli.

Tra i docenti anche il regista
Silvio Soldini.

Bologna, 11 febbraio 2016 - Bottega Finzioni, la scuola di scrittura fondata nel 2010 a Bologna da Carlo Lucarelli, Michele Cogo, Giampiero Rigosi e Beatrice Renzi apre le iscrizioni al corso breve "Il Cinema sul set: il Location Manager" organizzato in collaborazione con la casa di produzione Apapaja e realizzato con il co-finanziamento della Regione Emilia-Romagna e del Fondo Sociale Europeo.

Simone Bachini, producer; Marco Ferri, direttore della fotografia; Silvio Soldini, regista e Federico Verdinelli, location manager & unit production manager, sono i docenti che accompagneranno gli allievi durante il percorso formativo che prevede l'analisi di sceneggiature di cortometraggi in via di sviluppo e il confronto sul piano pratico (location scouting), nella ricerca degli ambienti e spazi più idonei alle esigenze dei vari reparti.

60 ore, strutturate in 23 ore di lezioni frontali in aula presso la sede di Bottega Finzioni (via delle Lame 114, Bologna) e 37 ore di project work. Tutte le lezioni si svolgeranno nel mese di aprile, durante i fine settimana (sabato e domenica).

Le iscrizioni chiuderanno lunedì 29 febbraio 2016.
Saranno ammessi alle selezioni solo i primi 40 iscritti.
Il corso, a partecipazione gratuita, accoglierà un massimo di 22 allievi.

Tutte le informazioni per accedere alle selezioni e i moduli di iscrizione si trovano sul sito www.bottegafinzioni.it

***

Bottega Finzioni è una scuola di scrittura, uno studio professionale e una casa di produzione. Un luogo dove nascono le storie e dove l'idea di narrare si realizza in tutte le declinazioni mediali possibili: dai romanzi ai fumetti, dal cinema alla televisione, dal teatro alla radio. Come nelle antiche botteghe rinascimentali allievi e maestri lavorano insieme su progetti già in produzione o che saranno ideati e sviluppati in Bottega per essere proposti all'esterno. È stata fondata nel 2010 a Bologna da Carlo Lucarelli (Capo Bottega), Michele Cogo (Direttore), Giampiero Rigosi (Coordinatore Area Letteratura) e Beatrice Renzi (Vice Direttore) a cui dal 2013 si sono aggiunti Piero Di Domenico (Responsabile Progettazione Didattica) e Simone Bachini (Responsabile Sviluppo e Produzione). Bottega Finzioni ha il patrocinio del Comune di Bologna, del corso di laurea in DAMS, Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, dell'Università di Bologna e della Cineteca di Bologna. Bottega Finzioni ha il sostegno e la collaborazione di Coop Adriatica, della Fondazione Unipolis e di Unipol Banca. Al progetto collaborano le Librerie.coop. Partner: Stefilm International Srl, Ruvido Produzioni Srl, Betamedia Spa, A & E- Television Networks Italy Srl, Manetti Bros. Srl, ITC2000 Srl, Rai, Radiotelevisione Italiana Spa - Rai Fiction, Vela Film Srl, Fastfilm Srl, Apapaja Srl, De Agostini Editore Spa - DeAKids, De Agostini Editore Spa - DeAJunior, De Agostini Editore Spa - Super, Arnoldo Mondadori Editore Spa, Associazione Home Movies, IV Productions, Associazione Documentary in Europe, Pomme Hurlante Films, Graphilm Srl, Vallaround Srl.

Simone Bachini - Produttore
Con Aranciafilm ha prodotto dal 2004 al 2012 alcuni documentari e i primi tre film del regista Giorgio Diritti, conquistando con L'uomo che verrà due David di Donatello (Miglior Film e Miglior Produttore), il Nastro d'Argento e il Ciak d'Oro come Miglior Produttore.
Nel 2012 ha fondato Apapaja, che sta per terminare il primo lungometraggio di finzione: Il Vegetariano, opera seconda di Roberto San Pietro.

Marco Ferri - direttore della fotografia
È cresciuto a Bologna dove ha studiato linguaggio audiovisuale alla Scuola Flashvideo. Pratica le tecniche apprese durante gli studi lavorando come primo assistente di numerosi direttori della fotografia (tra gli altri, Roberto Cimatti e Michele D'Attanasio). Dal 2008 lavora come direttore della fotografia e DIT per produzioni regionali e nazionali. Tra le ultime realizzazioni: "Fedele alla linea. Giovanni Lindo Ferretti" di G. Maccioni; "L'equilibrio del cucchiaino" di A. Sforzi; "Le muse inquietanti", format tv per Sky Arte per la regia di G. Laparola.

Silvio Soldini - regista
Dalla formazione cinematografica presso la New York University alle prime opere documentarie, per arrivare all'esordio nell'ambito del lungometraggio con L'aria serena dell'Ovest (1990, in concorso a Locarno), Soldini è da considerarsi una delle figure registiche più interessanti del panorama italiano contemporaneo. Il suo tratto è apprezzato dalla critica e dal pubblico sia per opere come "Giorni e Nuvole" o "Brucio nel vento" sia nei lavori dai tratti più lievi e affini alla commedia come "Pane e Tulipani" e "Agata e la tempesta". Nel 2014 ha ricevuto anche il Nastro d'Argento per il miglior documentario "Per altri occhi - avventure quotidiane di un manipolo di ciechi".

Federico Verdinelli - location manager
Collabora con importanti case di produzione, da Cattleya a Indigo Film, affiancando grandi professionisti come Valerio Mastandrea, Daniele Ciprì e Neri Parenti. Grazie alle numerose esperienze nella produzione di film e pubblicità, matura abilità nello scouting, nella logistica e nella gestione di un set. Dal 2011 inizia la sua collaborazione con Trentino Film Commission, diventando una figura di riferimento per le produzioni che vogliono girare sul territorio locale.

Torna su
BolognaToday è in caricamento