"L'alienato" è in libreria

Nuovo traguardo letterario per la scrittrice sanlazzarese Francesca Panzacchi, questa volta impegnata in un noir distopico scritto a quattro mani con Vito Introna ed edito da Milena Edizioni.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Nuovo traguardo letterario per la scrittrice sanlazzarese Francesca Panzacchi, questa volta impegnata in un noir distopico scritto a quattro mani con Vito Introna ed edito da Milena Edizioni. Il nuovo libro si intitola "L'alienato" e sarà in libreria a Natale, ma è già disponibile in prevendita sul sito dell'editore.

Il protagonista è Mattia Tornesi, un crudele predatore di donne. Alto, brutto, visibilmente disturbato, quest'uomo ha ereditato dal padre un colossale impero industriale spaziante dall'energia elettrica alla connettività Wi Fi. Associatosi con altri cinque loschissimi personaggi, Mattia riesce a estendere la sua influenza economica in tutta Italia e poi nell'intera Europa meridionale. Solo lui sa come attivare e disattivare gli impianti elettrici e le connessioni web, pertanto la sua mania di strangolare qualunque giovane donna gli capiti a tiro è volutamente tollerata dalle forze di polizia per paura di lasciare la nazione priva di fonti energetiche e di comunicazioni. Vincenzo Altieri però, rude e caparbio ispettore di polizia, non ci sta e, a costo di lasciare l'Italia al buio, al freddo e senza linee telefoniche, decide di studiare le ragioni di quella follia omicida, cominciando proprio dalla casa di Mattia, dove verranno alla luce segreti inquietanti e indicibili perversioni sessuali. Le indagini di Altieri non si fermeranno nemmeno davanti a una lunga scia di morti e alla sparizione delle persone a lui più care, fino al tragico finale.

I più letti
Torna su
BolognaToday è in caricamento