Bazzano - Quer pasticcaccio brutto de via Muzza Spadetta, chiusura del passaggio a livello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

INTERPELLANZA OGGETTO: BAZZANO - QUER PASTICCACCIO BRUTTO DE VIA MUZZA SPADETTA CHIUSURA DEL PASSAGGIO A LIVELLO Il Gruppo Consiliare di CIVICAMENTE SAMOGGIA, RILEVATO CHE • L’amministrazione comunale, il 19 Novembre 2018, ha deciso di chiudere l’intersezione stradale sul passaggio a livello di Via Muzza Spadetta che collegava la Provinciale con la zona artigianale; • La maggior parte dei residenti, delle attività commerciali ed industriali della zona, erano totalmente all’oscura di tale iniziativa; • Ad oggi, stante la situazione di caos da voi generata, mettete in difficoltà chi si reca al lavoro a piedi o con i mezzi pubblici, che si trova a dover raggiungere la zona industriale su di un percorso pericolosissimo (la Provinciale) ed oltremodo improponibile (occorre arrivare fino alla Via Confine con Savignano, fare il nuovo sottopasso della “pedemontana” e poi scarpinare ancora fino alla destinazione!!) e non protetto da marciapiedi o segnaletica sul manto stradale; • Così facendo si incentiva il trasporto dei mezzi privati invece che potenziare il servizio pubblico che offre solo due corse di autobus per i lavoratori in tutta la giornata; VISTO CHE • Questo intervento provoca grosse problematiche a tutte quelle aziende che utilizzano tirocinanti e stagisti per mezzo “dell’Alternanza Scuola Lavoro” in quanto i ragazzi non ancora automuniti non sanno come raggiungere i luoghi di lavoro; • Al disagio da voi generato, molti pedoni rispondono con operazioni sbagliatissime e pericolosissime, quali lo scavalco delle recinzioni e l’attraversamento dei binari all’altezza del PL soppresso; CHIEDE • all'amministrazione di attivarsi IMMEDIATAMENTE per trovare un percorso alternativo e protetto per raggiungere la zona industriale (da Via Caduti di Sabbiuno?) per pedoni e biciclette; • all’amministrazione di cessare questo modo di operare (stile Via Lunga): prima si crea il problema e poi si lascia alle persone il modo di trovare soluzioni. I Consiglieri Comunali Negrini Fabio Rimondi Simone Stanzani Michele

Torna su
BolognaToday è in caricamento