Pienone di 'sardine anti-Salvini in piazza. Pd gongola: "Da Bologna si vede un'Italia bellissima"

Zingaretti e Calenda applaudono le "sardine"mentre l'assessore Matteo Lepore ci va cauto sulle Regionali: "Non commettiamo l'errore di pensare di avere già vinto adesso"

La politica nazionale guarda alla Bologna di ieri sera, dove in contemporanea Matteo Salvini riempiva il palazzetto dello sport per la candidatura di Lucia Borgonzoni alle Elezioni Regionali del 2020 e Piazza Maggiore veniva letteralmente invasa dai manifestanti anti-Lega, le "sardine", come si sono autodefiniti gli organizzatori della manifestazione paragonandosi a elettori a cui non la si da a bere facilmente, pressati in una "scatoletta" che è una piazza simbolica, storica per la Sinistra. E ieri sono state quattro  le contro-iniziative per contestare il leader leghista.

Ed è dalla Sinistra che arrivano i primi commenti al Crescentone affollato: "Da Bologna si vede un'Italia bellissima" ha scritto il segretario del PD Nicola Zingaretti sui social, seguito da Carlo Calenda che ha affidato il suo messaggio a Twitter: "Questa mobilitazione va onorata. Il 21 lanceremo il nuovo movimento politico. Nonostante il poco tempo siamo pronti a lavorare con Bonaccini e PD per combattere insieme. Ovviamente se il Movimento 5 Stelle non sarà alleato". 

Salvini e le "sardine": le video-interviste ai cittadini

E in diretta, ieri sera su La7, c'era anche Stefano Bonaccini, che ha tenuto a specificare che in piazza non c'erano solo i centri sociali, anzi, che la maggior parte dei protestanti erano famiglie e giovani. L'attuale governatore dell'Emilia-Romagna ha poi insistito sulla buona amministrazione della regione: "Da 5 anni questa è regione prima per crescita, per export e tasso di attività. Una regione che alle ultime europee ha visto la Lega essere primo partito per la prima volta e le forze di centro-destra 6-7 punti avanti al centro-sinistra" ha detto al microfono di Corrado Formigli. E poi dritto al punto con un accenno alla competizione del prossimo 26 gennaio: "Diaciamo agli elettori che poi in Emilia-Romagna non viene a governare Salvini, ma Lucia Borgonzoni, con lei mi piacerebbe avere un confronto diretto proprio qui sui temi nostri però, non sulla politica nazionale". Chiude lanciando l'idea di un testa a testa nel salotto di Piazza Pulita. 

Un attacco alla Lega arriva da Andrea Marcucci, capogruppo PD al Senato, replica al deputato della Lega Massimo Capitanio che ha paragonato la piazza di Bologna ai terroristi di Marco Biagi: "Una piazza piena di persone pacifiche come quella di ieri paragonata agli infami terroristi che uccisero Biagi. Questa è la Lega della vergogna che vorrebbe governare l'Emilia Romagna". 

Le reazioni alla folla di ieri anche da Palazzo D'Accursio, per l'assessore Matteo Lepore infatti quello della Lega è stato un "mezzo flop".

"La sfida della piazza che aveva lanciato Salvini è vinta. Ora però tocca a noi, a tutta la sinistra e a Stefano Bonaccini". Guai insomma dare la sfida per le prossime regionali come vinta. Anzi. I cittadini, magari anche coloro che ieri sera erano in piazza, "non costringiamoli ancora una volta ad astenersi o a votare Lega per sentirsi considerati. Si incazzano per quello. Perchè si sentono indeboliti, perchè sentono la distanza, perche' anche chi lavora oggi è più povero ed è a noi che chiedono di essere all'altezza".

In Piazza Maggiore migliaia di sardine vs Lega | FOTO-VIDEO

Insomma, avverte Lepore sui social, "non commettiamo l'errore di pensare di avere già vinto adesso, perche' la paura e l'inquietudine sono sentimenti da ascoltare con rispetto". I numeri "non servono, servono idee forti e maniche rimboccate per il lavoro e la dignita' delle persone. Non sono i cittadini a doversi reinnamorare della politica, e' la politica che deve innamorarsi di loro".

VIDEO | Corteo vs Salvini: tensione con la polizia, idranti sui manifestanti 

 (Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Incidente sulla A13: camion esce di strada e "disperde" centinaia di stecche di sigarette di contrabbando

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

  • Incidente a Monte San Pietro, malore alla guida: automobilista si schianta e muore

Torna su
BolognaToday è in caricamento