Elezioni: Merola guarda avanti, la milanese Francesca Balzani come vice-sindaco

L'idea provoca qualche mal di pancia tra i dem. Intanto avanza il toto-Giunta. Ecco quali potrebbero essere gli assessori in caso di vittoria del Pd al ballottaggio: fuori Colombo dentro nuove quote rosa

Merola e sotto Francesca Balzani (foto FB)

Se il sindaco uscente Virginio Merola dovesse vincere al ballottaggio di domenica prossima, al timone di Palazzo D'Accursio con lui - in qualità di vicesindaco -ci sarà con tutta probabilità una donna, chiamata da Milano, Francesca Balzani. Scelta che non entusiasma proprio tutti in casa Pd. In particolare tra i renziani doc c'è chi storce il naso per una vicesindaco in carriera (prima di fare l'assessore al bilancio di Giuliano Pisapia a Milano ha ricoperto lo stesso ruolo per Marta Vincenzi a Genova) che verrebbe ''paracadutata'' sotto le Due Torri.

francesca balzani-2Emblematica l'allusione Facebook della consigliera comunale Raffaella Santi Casali, cliccata anche dal collega renziano Piergiorgio Licciardello, presidente della direzione dem: "Io direi che sulla tratta Genova-Milano-Bologna abbiamo già dato". Il riferimento è ovviamente a Sergio Cofferati, che lasciò la città dopo un solo mandato per fare il padre a Genova, salvo poi farsi eleggere all'europarlamento. Si racconta di mal di pancia per la possibile scelta di Balzani come vice e assessore al Bilancio di Merola anche tra esponenti renziani più altolocati. Ma il momento è grave e allora le bocche restano cucite.

A turbare sono certo le posizioni politiche dell'attuale vicesindaco di Milano, parecchio lontane dall'ortodossia renziana, ma soprattutto il fatto che la scelta ricada su una persona con scarsi legami con Bologna, tanto anagraficamente quanto politicamente.

Intanto, prende piano piano forma la futura, eventuale giunta Merola. Se Andrea Colombo rischia grosso e corre voce di un suo possibile incarico in Tper (la mobilità nel caso potrebbe toccare a Riccardo Malagoli), sembrano scontate le conferme di Matteo Lepore, Luca Rizzo Nervo e lo stesso Malagoli. Marilena Pillati manterrebbe le attuali deleghe a Personale e Scuola. Le new entry oltre a Balzani potrebbero essere Virginia Gieri (si parla di deleghe a decentramento quartieri e riforme), Federica Mazzoni ed Elena Leti. A Palazzo D'Accursio, in caso di vittoria di Merola, potrebbe cambiare anche il capo di Gabinetto. Al posto Giuliano Barigazzi potrebbero arrivare il segretario Cisl Alessandro Alberani o un altro ex assessore provinciale, Giuseppe De Biase. (Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento