Salvini scrive ai comuni del bolognese: "Più potere ai sindaci, continuo la battaglia"

E torna sull'immigrazione "che troppo spesso aveva ricadute drammatiche sulle città"

“Dopo aver destinato 400 milioni di euro ai Comuni italiani sotto i 20 mila abitanti l’ex Ministro degli Interni Matteo Salvini ha scritto ai sindaci, anche bolognesi, per sottolineare il suo impegno contro i tagli del Governo”. Lo rende noto il consigliere regionale Lega Daniele Marchetti che sottolinea “sono fiero del lavoro svolto dal Ministro degli Interni Matteo Salvini portato avanti nello scorso Governo a favore dei Comuni sotto i 20 mila abitanti, che hanno ricevuto 400 milioni di euro. Tuttavia, a fronte dei possibili tagli dell’attuale Governo a quei Comuni, Salvini ha scritto una lettera ai sindaci, anche bolognesi, sottolineando il suo impegno per impedire scelte finanziarie scellerate”. 

La missiva dell'ex ministro dell'Interno intende confermare la vicinanza agli amministratori: "Ho messo tutto me stesso per valorizzare al meglio gli enti locali" ha scritto "a partire dalla prossima manovra finanziaria mi spenderò in prima persona per evitare tagli o scelte che potrebbero avere ricadute negative" e torna sull'immigrazione "che troppo spesso aveva ricadute drammatiche sulle città - soprattutto quelle piccole - e che costringeva troppi amministratori a subire delle scelte prese dall'alto, senza condivisione. Intendo continuare la battaglia per dare sempre maggiori potere, tutele e dignità ai sindaci, che guidano la comunità grazie a un preciso mandato popolare, lavorando anche per restituire competenze, legittimità ed efficienza alle Province, che in alcuni territori erano l'unico collegamento fra Comuni e resto del mondo".

“Da un lato viviamo lo spopolamento dei Comuni montani più piccoli - continua il consigliere regionale Marchetti - che sono la linfa vitale dei territori, e dall’altro il Governo ha intenzione di svuotare ulteriormente di potere le province e la città metropolitana di Bologna, che già oggi sono contenitori vuoti. Salvini e la Lega al contrario si battono per ridare autonomia e poteri agli enti locali, a partire dai Comuni, contro invece il bluff dell’autonomia di Bonaccini. Sono sempre più convinto che le elezioni regionali imminenti vedranno i bolognesi scegliere tra l’autonomia e il centralismo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento