Inondazione Reno, danni ai campi per sei milioni e dieci aziende colpite

Le stime di agricoltori e artigiani. Da una banca linea di credito a tasso zero

Danni per 6 milioni di euro nei campi e una decina di aziende i cui macchinari sono stati danneggiati dall'inondazione del Reno occorsa nel weekend. Cominciano ad arrivare le prime stime dei danni puntuali causati dalla rottura dell'argine del Reno sabato pomeriggio scorso.

Confagricoltura Bologna fornisce una prima stima: sono circa 500 gli ettari - in località Boschetto dove si è rotto l’argine-, che hanno subito i danni maggiori in termini di ripristino della rete viaria e di scolo. Il tutto quantificabile in 2.000 euro a ettaro, ai quali bisogna aggiungere complessivamente un milione di euro per la mancata produzione 2019. Su altri 2.000 ettari circa, nell’area circostante, si può stimare una perdita fino a 4 milioni di euro. Inoltre, sono stati sommersi dall’acqua capannoni, fabbricati e case, incluse scorte e macchinari, ma il danno seppur ingente non è ancora quantificabile.

Maltempo: "Risarcimento danni? Tenete tutto, fatture e scontrini"

Sul fronte delle imprese artigiane è invece la confederazione degli artigiani a fare il punto: al momento -scrive Cna in una nota- sono una decina le imprese che hanno segnalato problemi legati agli allagamenti. Però sono anche diversi gli imprenditori che hanno subito danni nelle loro abitazioni private, così come i loro dipendenti che a causa dell’allagamento della loro casa oggi non sono potuti andare al lavoro.

Maltempo, danni e risarcimenti, Bonaccini: 'Chiederemo lo stato di emergenza al governo'

E un gesto di 'attenzione' arriva anche dalla Banca di Bologna, che "ha istituito un plafond di 10 milioni di euro a sostegno di imprese e privati che hanno subito danni, attraverso una moratoria di 12 mesi sui finanziamenti in corso e un finanziamento a tasso zero per ripristino danni". Il finanziamento prevede "un importo massimo per sinistro di 100mila euro, rate mensili, una durata di 18 mesi, preammortamento di massimo sei mesi e spese di Istruttoria dello 0,50% per i soci e dell'1% per i non soci con un minimo di 250 euro". Ovviamente sarà necessario "documentare i danni subiti".


 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Un faro in montagna? Esiste a Gaggio Montano

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento