Aeroporto Marconi: lunedì agitazione lavoratori in appalto

ilt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno convocato un presidio all'interno dello scalo bolognese: 'Non ricevono stipendio adeguato'

Lunedì, dalle 12 alle 14.30 tornano a protestare i lavoratori impiegati in appalto negli handling dell'aeroporto Marconi di Bologna: Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno convocato un presidio all'interno dello scalo bolognese.

"Per i 70 Lavoratori circa addetti allo smistamento bagagli e pulizia degli aerei dell'aeroporto di Bologna- scrivono i sindacati- il rispetto del contratto nazionale e quindi il poter ricevere uno stipendio adeguato, così come per tutti gli altri dipendenti impiegati presso il sito aeroportuale, non è ancora una cosa possibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questi lavoratori, "quasi tutti extracomunitari- spiegano le sigle di categoria dei trasporti- sono sempre gli stessi che si trascinano dietro le tristi ed infinite vicende delle società Operosa, Doro Group, Kalumet, Giacchieri, Servizi Integrati e infine Alpina Service". Le organizzazioni sindacali riferiscono di aver "richiesto la presenze alle società di handling, coinvolgendo anche il gestore AdB, su questa ennesima vicenda degli appalti che non si è ancora risolta". Si è tenuto un incontro il 6 marzo e in quell'occasione "le società di handling, all’unanimità- riferiscono i sindacati- hanno dichiarato che non è loro interesse verificare che il contratto nazionale e che gli accordi sottoscritti in Città metropolitana vengano rispettati". Come sindacati, però, "diciamo basta all'inaffidabile gestione degli appalti presso lo scalo di Bologna e chiediamo che ci siano clausole sociali a tutela di tutti i lavoratori del sito". Per le sigle di categoria "è fondamentale restituire ai Lavoratori i propri diritti, garantendo loro gli stipendi e le tutele che si meritano". (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento