Hera: addio file, arrivano gli sportelli hi-tech

Il progetto è valso alla multiutility la candidatura come finalista al premio EEPA 2012. Innovativo il sistema di previsione affluenza che diminuisce i tempi di attesa

Mai più file sfiancanti e fastidiose per gli utenti Hera, con l'arrivo dei nuovi sportelli hi-tech di Hera, che sono valsi alla multiutility con headquarter Bologna la candidatura come finalista al premio EEPA 2012 (EURO Excellence in Practice Award).

L'innovativo progetto nasce da Hera Comm, la società di vendita del Gruppo, con l'ausilio di Optit il sistema  S.PR.I.N.T, un software che prevede gli afflussi agli sportelli Hera e consente di aprire le postazioni al momento giusto, per ridurre i tempi di attesa e avere quindi un miglior servizio.
"Per garantirne il successo, - dichiara il Gruppo - si è deciso di sviluppare il progetto servendosi di un partner di alto livello scientifico: Optit, spinoff accademico dell’Alma Mater Università di Bologna, attiva nel settore della ricerca operativa. Il successo dei primi prototipi sviluppati ha portato in tempi rapidissimi alla realizzazione del sistema S.PR.I.N.T., che è operativo dall'inizio del 2011 presso i maggiori sportelli del Gruppo Hera.
Il software formula una previsione dgli afflusso giornaliero agli sportelli con un dettaglio al quarto d’ora, tenendo conto di tutte le informazioni disponibili (trend storici, stagionalità, piani di emissione bollette, calendari, festività, eventi straordinari) con possibilità di aggiornamento in tempo reale. Il coordinatore sul posto, sulla base dei dati forniti da S.PR.I.N.T., può decidere in anticipo, ad esempio, se e quando aprire una postazione in più, simulandone gli effetti in funzione dei prefissati obiettivi di qualità di servizio al cliente".

Tempi medi di attesa in diminuzione. Anche grazie all’innovativo sistema S.PR.I.N.T., nel 2011 il tempo medio di attesa agli sportelli è stato di circa 10 minuti, 5 in meno rispetto ai 15 del 2010. Questi i risultati diffusi dalla multiutility.
“I risultati ottenuti in termini di riduzione dei tempi di attesa e di miglioramento della soddisfazione dei clienti sono stati per noi la dimostrazione della validità del progetto. Essere scelti per la fase finale dell’EEPA 2012 è un riconoscimento che ci gratifica ulteriormente – spiega Cristian Fabbri, Amministratore Delegato di Hera Comm – Con S.PR.I.N.T. abbiamo utilizzato i più moderni strumenti di programmazione operativa, grazie anche al contributo di Optit, per migliorare la qualità dei nostri servizi. Innovazione e qualità in questi anni ci hanno permesso significativi miglioramenti. Visti i segnali incoraggianti che arrivano dai nostri clienti, vogliamo continuare in questa direzione”.








 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

Torna su
BolognaToday è in caricamento