Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

I festeggimaneti e il messaggio delle 6000 sardine, che annunciano iol ritorno dietro le quinte, lanciando però un ultimo appuntamento. Quello a Scampia, in marco

I leader delle Sardine

Le Sardine festeggiano la vittoria del centrosinistra alle elezioni regionali in Emilia Romagna, dove si riconferma presidente Stefano Bonaccini con oltre la metà delle preferenze. Arrestata dunque la scalata del centrodestra.

Sono da poco passate le 2 quando le Sardine si radunano per esultare, lontano dalle telecamere, congedandosi dalla scena pubblica con un ultimo invito, quello all'appuntamento del 14-15 marzo prossimo a Scampia (Napoli) per il raduno-congresso nazionale.

Soddisfazione dunque per il leader delle sardine Mattia Santori che insieme ai compagni di questa avventura -Andrea Garreffa, Giulia Trappoloni e Roberto Morotti - lo scorso 14 novembre ha dato vita a un fenomeno che , partendo da piazza Maggiore a Bologna, ha invaso decine e decine di piazze italiane mobilitando un esercito di anti-sovranisti con il risultato di smuovere le coscienze civiche e inneggiando a un ritorno a fare politica partendo dalla comunità.

Un fenomeno nato attarverso il passaparola lanciato du Facebook. E qui si consuma l'ultimo atto (per il momento). Con un lungo posto nel quale le sardine scrivono:

"Urne chiuse.
C'è chi dice che siano i gesti folli a cambiare il corso della storia, ma noi preferiamo pensare che siano i gesti ordinari a cambiare il mondo in cui viviamo. Non siamo nati per stare sul palcoscenico, ci siamo saliti perché era giusto farlo. Ma ora è tempo di tornare a prendere contatto con la realtà e ristabilire le priorità, innanzitutto personali. Se avessimo voluto fare carriera politica l'avremmo già fatto. E invece, prima di tutto, desideriamo tornare ad essere noi stessi, elettori e cittadini, parenti e amici. Per questo motivo non ci vedrete in TV o sui giornali. La nostra responsabilità è pari a quella che si è assunta ogni persona che oggi si è infilata il cappotto ed è andata a fare una croce da protagonista. È tempo di far calare il sipario e lavorare dietro le quinte per preparare un nuovo spettacolo con tutti voi che vorrete continuare a non essere spettatori qualunque. Fino ad oggi siamo stati una bella favola.
Ora chiudiamo il libro e sporchiamoci le mani.
Qualsiasi cosa succeda. Ci vediamo a Napoli, Scampia. "

Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

Elezioni Regionali Emilia-Romagna, dati di affluenza definitivi

Regionali, Bonaccini festeggia a Casalecchio: "L'arroganza non paga mai" | VIDEO

Regionali Emilia Romagna, Borgonzoni: 'Risultato storico' | VIDEO

Bonaccini presidente, la lunga notte elettorale e l'arrivo all'alba in Regione | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento