Spazio armadio e cambio di stagione: come fare

Alcuni trucchi e consigli per non impazzire con i mille indumenti piegati e 'nascosti' nell'armadio

Il cambio di stagione viene spesso rimandato a causa del poco tempo a disposizione e dello spazio, che con il passare degli anni diminuisce. Ma nonostante il tempo ballerino il caldo è alle porte, ed è necessario iniziare a tirare fuori magliette a maniche corte e pantaloncini. Come fare? Ecco alcuni trucchi:

  • Togliere tutto quello che non indossiamo più perchè troppo largo o troppo stretto
  • Togliere tutto quello che non ci piace più
  • Togliere quello che conserviamo perchè ci ricorda momenti speciali: questi indumenti possono essere racchiusi in una scatola invece che appesi o piegati nell'armadio

Fatta questa selezione, pensando di donare anche in beneficenza quello che non indossiamo più in modo da avere spazio, o riporlo in alcune scatole da mettere in soffitta e in cantina, possiamo andare avanti.

L’occorrente per fare il cambio di stagione

Nel decidere come fare il cambio di stagione nell’armadio sono diversi gli elementi da prendere in considerazione e spesso non si tratta soltanto di capi d’abbigliamento.

Vi sembrerà strano, ma occorre del materiale, a volte anche apparentemente assurdo:

  • Scatole in plastica o tessuto
  • Sacchi capienti
  • Grucce nuove per sostituire quelle vecchie o per i nuovi acquisti
  • Una scala
  • Stracci e detersivi per la polvere
  • Antitarme
  • Ago e filo

Quali scatole utilizzare

Esistono diversi tipi di scatole, per dimensioni e materiali:

  • Di cartone, possono servire per indumenti non troppo pesanti né ingombranti, mentre quelle in plastica o tessuto sono utili anche per tutti gli altri capi.
  • “A cassetto”, sono molto comode per ritrovare ciò che vi abbiamo riposto, soprattutto se corredate da scritte.
  • Scatole colorate: possono ricordarci meglio dove abbiamo riposto i vari capi.
  • Scatole piccole: saranno più pratiche per oggetti come scarpe, borse, o accessori vari come cinture e cravatte.
  • Scatole di medie dimensioni: possono servire per pantaloni, gonne, magliette, maglie, maglioni, camice.
  • Scatole grandi: serviranno per cappotti, giacche, coperte e piumini.

La caratteristica che qualunque tipo di scatola deve avere è una buona chiusura, che eviti di far entrare la polvere.

Operazione svuotamento

La primissima cosa da fare per iniziare il cambio di stagione è svuotare completamente l’armadio, riponendo i capi sul letto, cercando però di non gettarli alla rinfusa, ma di mantenerli piegati. Con straccio e detersivo, togliete la polvere su tutte le superfici interne ed esterne dell’armadio; se occorre utilizzate la scala. Anche servirsi di un antitarme potrebbe essere una buona idea per sbaragliare l’armadio da eventuali nemici.

Poi selezionate i capi da conservare, quelli da buttare e da donare.

Quindi sistemateli nelle scatole avendo cura di mettere le magliette con le magliette, le gonne con le gonne, i pantaloni con i pantaloni e via discorrendo.

Un consiglio in più: i capi che avete indossato qualche volta prima di effettuare il cambio e che non sono passati dalla lavatrice prima di essere riposti nell’armadio oppure la biancheria, come coperte e lenzuola, andrebbero lavati prima di essere riposti nelle scatole, poi chiuse molto bene per evitare la polvere.

Usate ago e filo per rammendare qualche capo oppure portatelo alla sarta; stessa operazione per gli indumenti da donare.

Il passo finale

Riempite l’armadio con i capi d’abbigliamento della bella stagione.

Ricordate che sono numerose le associazioni e fondazioni che accolgono la donazione di vestiti: a Mesagne potete rivolgervi a Vito Marchionna, presidente dell’Auser, oppure alla Caritas della parrocchia di Mater Domini. A Brindisi, l’Associazione nazionale dei Vigili del fuoco presieduta da Maurizio Saponaro, sarà contenta di accogliervi, così come tante altre parrocchie della città.

Informatevi, chiedete in giro chi si occupa di raccogliere gli indumenti usati e in buono stato.

Dove donare in beneficenza a Bologna

Gli enti benefici sono migliaia: un breve elenco di quelli presenti a Bologna

Arcidiocesi di Bologna - Caritas Diocesana in Piazza Prendiparte

Fondazione Ant Italia Onlus in via Jacopo di Paolo

La Leonarda in via San Leonardo 

Piazza dei Colori in via Mattei

Pronto Soccorso Sociale in via del Lavoro

Piazza Grande Onlus in via Stalingrado

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Case: Bologna sul podio per la velocità di vendita immobili, superata Milano

  • Come pulire i termosifoni e averli perfettamente funzionanti

  • Affitti, bonus per famiglie in difficoltà: fondi dalla Regione, coperte fino a 6 mensilità in un anno

  • Bonus facciata: come ottenere il 90% di rimborso

  • Case studenti: a gennaio via alla costruzione di nuove residenze a Bologna

  • Mono, bilo e trilocali: aumentano i canoni di locazione a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento