'Làbas non finisce': pienone al mercatino in Piazza del Baraccano

"Ogni città riceve la sua forma dal deserto a cui si oppone" si legge sul lungo striscione apposto sulla chiesa, un piccolo bar, panche e tantissime persone

Anche se fuori dall'ex caserma Masini, come annunciato dagli attivisti di Làbas, il consueto mercatino del mercoledì si è svolto regolarmente sotto tra il voltone del Baraccano e il giardino Verzeri. 

"Ogni città riceve la sua forma dal deserto a cui si oppone" si legge sul lungo striscione apposto sulla chiesa, un piccolo bar, panche e tantissime persone che non riescono a non parlare dello sgombero di martedì mattina

"Siamo ancora frastornati" dicono a Bologna Today gli attivisti "ma la solidarietà ci è arrivata da tutto il mondo, ben oltre le nostre già ottimistiche aspettative", mentre davanti al portone sigillato in tanti si fermano e fanno foto, qualcuno ha anche lasciato dei fiori. Dentro ancora le attrezzature accumulate negli anni. 

Una prima tappa quella di ieri alla quale, come annunciato nella conferenza stampa post-sgombero, seguirà un'assemblea il 30 agosto e una manifestazione il 9 settembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Incidente, scontro frontale a Castel Guelfo: 24enne grave al Maggiore

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento