L'esercito sbarca in stazione, via al presidio fisso 24 ore su 24

Sono 15 gli uomini del 121° reggimento che da ieri pomeriggio pattuglieranno la zona della stazione centrale, considerata uno degli obiettivo sensibili in città e dove spesso si lamentano episodi di degrado e microcriminalità

L'esercito è sbarcato in stazione, dando il via ad un presidio fisso, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La nuova missione è cominciata ieri pomeriggio. Così dopo che il Consiglio dei Ministri, la scorsa settimana, aveva fatto sapere che avrebbe inviato 750 uomini in diverse città d'Italia, da Bolzano a Palermo, per implementare il progetto "Strade sicure", l'operazione ​​​​​​​iniziata ad agosto del 2008 che prevede l'impiego di personale militare delle Forze Armate al fine di prevenire la criminalità.

A Bologna si è deciso di investire tutte le nuove risorse inviate dal Governo sulla zona della stazione inquanto considerato uno dei maggiori obiettivi sensibili in città.Già dopo gli ultimi attentati terroristici in Europa, il Prefetto Ennio Sodano aveva palesato la necessità di alzare la guardia nei luoghi più a rischio, coe appunto l'area ferroviaria, dove  quotidianamente transita un gran numero di persone.
In zona, inoltre, spesso vengono lamentati episodi di degrado, micro-criminialità (contro cui si è anche parlato di mettere in campo i tornelli), accattonaggio e abusivismo. Anche in questo senso sarà utile la presenza dei militari in pianta stabile. Se alcuni viaggiatori e commercianti ritengono che la situazione ultimamente sia migliorata, c'è anche chi non fa mistero che "la stazione fa paura, specie nelle ore notturne' e in diversi chiedono 'più vigilanza' perchè 'forze dell'ordine non sempre se ne vedono' (VIDEO interviste sul posto).

Sono 15 gli uomini del 121° reggimento Artiglieria Contraerei che si alterneranno su turni, giorno e notte, per presidiare l'area della stazione ferroviaria. Lavoreranno insieme alla polizia durante il giorno e poi resteranno in presidio anche durante le ore notturne. Batteranno il territorio al fine di garantire la sicurezza nell'area a 360 gradi.
Sul campo sono stati impiegati militari addestrati ad hoc  attraverso nozioni di difesa personale, conoscenza del territorio, tecniche militari, ecc. Il loro compito sarà quello di lavorare in concorso con le altre forze dell'ordine, come avviene già in altre aree cittadine sotto presidio.  L'ultimo presidio fisso dell'esercito  in città è quello avviato in Bolognina lo scorso marzo.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

Torna su
BolognaToday è in caricamento