Covid, vaccini in azienda: la Fabbri pronta ad accogliere dipendenti e familiari

Saranno messi a disposizione lo stabilimento produttivo di Anzola dell’Emilia  e la storica sede bolognese a Borgo Panigale

La storica azienza bolognese Fabbri, che fin da subito ha aderito all’iniziativa avanzata da Confindustria, dopo la firma del Protocollo nazionale è ufficialmente pronta a offrire ai suoi dipendenti e familiari la possibilità di vaccinarsi in azienda, mettendo a disposizione lo stabilimento produttivo di Anzola dell’Emilia  e la storica sede bolognese a Borgo Panigale: spazi preposti alla somministrazione dei vaccini, oltre alle strutture mediche aziendali che gestiranno la vaccinazione.

“Fin da subito – spiega in una nota Nicola Fabbri, Amministratore Delegato dell’azienda – abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa avanzata da Confindustria per coinvolgere le aziende private nella campagna vaccinale, convinti della necessità di offrire il nostro contributo alla battaglia contro il virus, tesa alla ripresa della normalità. Ora, dopo la firma dell’accordo tra governo, imprese e sindacati che ha definito il Protocollo e la tabella di marcia delle prossime settimane, siamo ufficialmente pronti ad offrire alla nostra “famiglia allargata” la possibilità di vaccinarsi direttamente in azienda, garantendo un ulteriore servizio e alleggerendo il carico sulle strutture sanitarie”.  

L'adesione alla campagna vaccinale da parte dei lavoratori resta ovviamente volontaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in Emilia-Romagna Rt vicino a 1 (Zona arancione). Bonaccini: "Rivedere criteri in base agli ospedali"

  • Nuova pizzeria a Bologna: arriva Fra Diavolo, con 3 impasti differenti e il cornicione alto

  • Bollettino covid: oggi 871 nuovi contagi in Emilia Romagna. L'Rt sale, a Bologna 850 focolai attivi

  • Tragedia al Maggiore, paziente muore precipitando dalla rampa di accesso pedonale

  • Effetto covid: anche in Emilia-Romagna diminuisce la speranza di vita, frena la migrazione

  • Fatta a pezzi e gettata tra i rifiuti: “La violenza che uccide una donna è la sconfitta di un popolo”

Torna su
BolognaToday è in caricamento