Sabato, 25 Settembre 2021
Elezioni comunali provincia di Bologna 2013

Imola, Camugnano e Granaglione: affluenze a picco per la prima giornata di voto

Percentuali di voto in picchiata nella giornata di ieri: i tre comuni della provincia di Bologna che rinnoveranno il sindaco, rispecchiano la tendenza nazionale con cali fino al 20%

Nella prima giornata di voto per le elezioni del sindaco e del consiglio comunale dei tre comuni del bolognese, Camugnano, Granaglione e Imola, affluenze in picchiata per quella che è sicuramente una delle consultazioni elettorali meno partecipate. Attendiamo le ore 15, e quindi la chiusura dei seggi, per i primi dati.

CAMUGNANO. A Camugnano, alle 22 aveva votato il 59,02% degli aventi diritto, contro il 69,97% delle ultime aministrative alla stessa ora. La scelta tra tre liste: Centro sinistra, "Centro-sinistra per Camugnano" candida Libero Mancuso, ex magistrato ed ex assessore al Comune di Bologna; Centro destra, appoggiata dal Pdl, la lista "Per Camugnano" candida a sindaco l'architetto Ermano Lazzari, appoggiato anche da una parte del centro destra; Civici"Sviluppo e Progresso" candida Alfredo del Moro.

GRANAGLIONE. A Granaglione, alle 22 aveva votato il 52,48% dei cittadini aventi diritto, contro il 72,94% delle ultime amministrative alla stessa ora. Poca scelta per i cittadini, visto che è stata presentata una sola lista, "Insieme per salvare Granaglione", in altre parole l'unico a ricandidarsi è il sindaco uscende Giuseppe Nanni.

IMOLA. A Imola, alle 22 aveva votato il 45,39% degli imolesi aventi diritto al voto, contro il 70,28% delle utlime amministrative alla stessa ora. Otto candidati di partito e civici e 14 liste ammesse per eleggere il nuovo sindaco di Imola.

Centro Sinistra. Appoggiano il sindaco uscente Daniele Manca, oltre alla lista PD, è sostenuto da Sel, Sinistra in Comune, Progetto Comune, Fornace Viva e Psi. Giorgio Laghi, candidato della lista Imola Migliore e da Liberi a Sinistra, nata da ex militanti Sel che non appoggiano il sindaco uscente, darà dura battaglia, proprio da sinistra a Manca. Per lui Moni Ovadia il 13 maggio.

Movimento 5 Stelle. Claudio Frati, 47 anni,  che conta, come è probabile, per collezionare un buon numero di voti sull'arrivo a Imola di Beppe Grillo, il 22 maggio. Civici. Insieme si vince candida Andrea Zucchini, classe 1987, ma già Consigliere e Vicepresidente del Consiglio comunale (Gruppo Misto).

La lista civica Per Imola, candida Giuseppe Palazzolo; per lui la terza competizione per diventare primo cittadino.

Centro Destra. Daniele Marchetti, 27 anni a giugno, candidato Lega Nord che ha deciso di correre da sola come il PDL che schiera Simone Carapia, con una lista a maggioranza femminile, mentre Riccardo Mondini corre per I civici Mondini Unione di Centro-Destra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola, Camugnano e Granaglione: affluenze a picco per la prima giornata di voto

BolognaToday è in caricamento