Martedì, 26 Ottobre 2021
Elezioni Bologna 2021 Monghidoro

Monghidoro, Panzacchi riconfermata sindaca: "Subito opere e prevenzione del dissesto idrogeologico"

L'INTERVISTA. Barbara Panzacchi è stata riconfermata sindaca per altri cinque anni con l' l'82,53%

Barbara Panzacchi è stata rieletta sindaca di Monghidoro con l'82,53%, 1464 voti, mentre lo sfidante Antonio Cornelio, ha raggiunto il 17,47% , 317 voti. 

L'abbiamo intervistata per conoscere i programmi per i prossimi cinque anni nel comune dell'Appennino. 

Un bilancio a caldo di queste  elezioni?

"Sono davvero felice e grata nei confronti dei miei concittadini per questo importante risultato elettorale che credo  sia il frutto del lavoro svolto in questi anni a favore della comunità, con molti investimenti e servizi attivati sul territorio ed a servizio della cittadinanza e con un confronto franco e disponibile con tutti.
Certamente anche i contenuti del programma elettorale proposto e la squadra che ho al mio fianco hanno convinto i monghidoresi, che ringrazio davvero.
Questo risultato ci porta ad operare con grande entusiasmo e rinnovata energia per i prossimi cinque anni nei quali continueremo a sviluppare le azioni già intraprese per portare avanti con coerenza e continuità le azioni avviate e non ancora concluse e per sviluppare - insieme ai cittadini, alle imprese ed alle associazioni - nuovi progetti per il nostro fragile ma meraviglioso Comune, consapevoli dell’impegno che questo richiederà.ì"

Quali sono i punti di forza del programma elettorale?

"Le principali azioni programmatiche della nostra lista civica saranno improntate, in continuità con quanto avviato cinque anni fa, alla tutela ed alla valorizzazione del territorio e del patrimonio comunale, alla salvaguardia del lavoro, al sostegno alle attività economiche ed imprenditoriali ed al Volontariato, alla scuola, alle famiglie, ai giovani, agli anziani ed alle persone più deboli, alla tutela della salute, cercando di operare nel campo della sicurezza e salvaguardare l’ambiente anche promuovendo la transizione ecologica, potenziando le azioni di valorizzazione delle nostre eccellenze naturalistiche e paesaggistiche nel rilancio del turismo esperienziale e sostenibile nell’asse Bologna-Firenze. 

Opereremo per incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata e per raggiungere una minore produzione di rifiuti pro-capite, attraverso progetti legati all’economia circolare ed al riciclo/riuso, attraverso l’aiuto di professionisti del settore che ci hanno già assicurato la loro disponibilità a collaborare con noi. Oltre a favorire le politiche della green economy questo processo ci consentirebbe di ridurre i costi del servizio e delle tariffe per i cittadini.

Vogliamo, poi, investire molto sui giovani che troppo hanno sofferto l’isolamento determinato dalla pandemia e perché rappresentano il nostro futuro e proprio per questo abbiamo deciso di assegnare, in caso di riconferma, una specifica delega alle politiche giovanili per istituire la Consulta dei giovani e potenziare ed intensificare le azioni progettuali e gli spazi a loro dedicati.
Vogliamo, infatti,  portare a termine  il recupero dell’immobile “ex Faro” per ricavare una sala polivalente da mettere a disposizione proprio di giovani, meno giovani, associazioni, cittadinanza tutta, con cucina, spazi dedicati al co-working ed anche ad un museo permanente della musica; diventerebbe un centro di aggregazione e socialità che al momento a Monghidoro manca da noi e potrebbe essere di rilievo anche in ottica di valorizzazione turistica e di servizi; desideriamo anche riqualificare altre strutture comunali, per ricavare spazi da dedicare a progetti socio-educativi e turistici.

Realizzeremo poi il nuovo Piano Urbanistico generale del Comune per sviluppare una corretta ed oculata pianificazione territoriale ed urbanistica di lungo periodo e per raggiungere risultati che vadano nella direzione della sostenibilità e dello sviluppo con una chiara apertura a politiche sovra comunali, sempre più necessarie alla crescita ed alla tutela dell’intero territorio.
Un’altra fondamentale azione che porteremo avanti è quella del definitivo superamento del divario digitale con la conclusione delle opere del Piano Banda Ultralarga, uno degli investimenti più importanti per consolidare lo sviluppo del nostro Comune, avendo ricadute sul lavoro a distanza ma anche in quello del turismo, della scuola, della comunicazione e della coesione sociale".

Le tre cose da fare subito?

"Inizieremo subito ad operare in prevenzione sui fenomeni del dissesto idrogeologico in alcune realtà del territorio che necessitano di interventi volti a scongiurare frane e smottamenti stradali con fondi che ci sono già stati messi a disposizione dalla Città Metropolitana ( attraverso l’Unione Savena-Idice e dalla Protezione Civile regionale.

Realizzeremo il primo stralcio delle opere di riqualificazione dell’immobile “ex Faro” da destinare a sala polivalente da mettere a disposizione di giovani, anziani, associazioni, cittadinanza tutta, con spazi dedicati al co-working; diventerà un centro di aggregazione che da noi manca ed avrà anche  riflessi in ottica di valorizzazione turistica e di servizi.

Cominceremo anche ad operare per costituire la consulta dei giovani al fine di renderli parte attiva delle decisioni che riguardano il loro futuro". 

Come vede Monghidoro fra cinque anni?

"Abbiamo la consapevolezza che il Comune di Monghidoro dovrà farsi trovare pronto per affrontare le sfide e le opportunità che nei prossimi mesi verranno messe a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ( P.N.R.R.) per raggiungere gli obiettivi legati ad uno sviluppo sostenibile che  rendano il nostro Comune sempre più attrattivo ed efficiente e ci adopereremo affinché questo avvenga, certi delle sue grandi potenzialità.  Sarà necessario giocare come una vera squadra, ciascuno nel proprio ruolo, tra Istituzioni, realtà economiche e produttive, Associazioni, Scuola, famiglie e lavorare insieme con obiettivi comuni; siamo certi che Monghidoro sarà pronto ad affrontare queste sfide, lo ha sempre fatto, anche nei momenti più difficili, distinguendosi per intraprendenza, coraggio,  grande spirito di appartenenza e solidarietà reciproca".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monghidoro, Panzacchi riconfermata sindaca: "Subito opere e prevenzione del dissesto idrogeologico"

BolognaToday è in caricamento