Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Mercoledì, 17 Luglio 2024
Mappe

Mangiare pesce a Bologna: i migliori ristoranti

Non solo tagliatelle e ragù: la nostra mappa ai 14 migliori ristoranti di Bologna dove assaggiare una buona cucina di mare

Tortellini, lasagne, bolliti e mostarda? Sì, ma non solo. Bologna, seppur nell’egemonia della sua cucina più vernacolare e di tradizione, non manca certo di ristoranti dove mangiare pesce di gran qualità. D’altronde la vicinanza con il mare è tale che in un attimo si arriva in Riviera Romagnola, e al contrario è altrettanto facile portare il mare in città. All’ombra delle Due Torri ecco la nostra selezione di ristoranti di pesce dove provare una cucina marinara che non ha nulla da invidiare alle località sul litorale. A parte il mare. La nostra mappa in 14 indirizzi.

Osteria Bartolini Bologna
Banco 32
Pane e Panelle
Sikelia
Il cantuccio
La Bottega di Franco
Da Maro
Pescheria San Gervasio
Teresina
Antica Trattoria di Sacerno
Scampo
Sale Grosso Bologna
Acqua Pazza Bologna
Ittico - Cucina di mare
Ristorante

Osteria Bartolini Bologna

In un bellissimo angolo di Bologna, a Palazzo Dondini Ghiselli già Marescotti, e sotto l’albero della cavallerizza, platano di più di 280 anni, troverete Osteria Bartolini. Infatti mangerete solo pescato che proviene dallìAdriatico, rispettandone cicli naturali, stagioni e disponibilità: una cucina semplice ma mai banale che lo chef stesso ama definire “cucina di peschereccio”. Il pesce arriva direttamente dalle postazioni 17, 22 e 25 del mercato di Cesenatico, oltre che da alcuni rivenditori come Massimo, Bonci e il pescatore Andrea Tosi. Pochi piatti divisi tra Tradizione Marinara e Gran Fritti: tagliolini al ragù bianco di pesce (13,5€), sardoncini saltati al tegame (12,5€), gran fritto di mare (18€) e spiedini di calamari alla griglia (17,5€).

Osteria-Bistrot

Banco 32

Mangiare pesce all’interno del Mercato delle Erbe è possibile grazie a Banco 32, un piccolo ristorante che affaccia su piazza San Gervasio, di fronte alla pescheria di Andrea. Doppia formula: a pranzo si mangia in maniera rapida, per venire incontro alle esigenze anche di chi lavora, mentre la sera dall’aperitivo in poi c’è una formula tapas che permette di provare più cose. Una cucina di mare che fa però il giro del mondo, che ha saputo cogliere lo spirito del Mediterraneo, dall’Italia all’Egitto fino alla Grecia. Un menu vario tra pesce crudo e cotto, con tante portate da condividere: parmigiana di pesce spada (11€), polpette di tonno (10€), gamberoni alla palermitana (10€), spaghetti allo scoglio (13€), frittura di alici e gamberetti (13€).
 

Ristorante

Pane e Panelle

Tutto il bello e il buono della cucina dell’estremo sud italiano da Pane e Panelle. Oltre al bellissimo cortile estivo, dove mangiare durante le sere più calde, qui si viene principalmente per la buona cucina di pesce. Il pescato sempre fresco è ottimo ed è soprattutto quello delle varietà azzurre più “povere”, che spesso sono anche le più gustose. Come d’obbligo, tra gli antipasti ci sono le panelle (le frittelle di ceci dello street food siciliano, 3€ al pezzo). Si può proseguire poi con la pasta “incasciata” al forno (10€), la seppia nera ripiena di cous cous speziato (10€) e una cassatina (5€).

Ristorante

Sikelia

Se si ha voglia di cucina di mare siciliana allora l’indirizzo giusto è Sikelia. Un ristorante che rispecchia tutti i canoni classici del tipico indirizzo di mare: ambiente caldo con rimandi al mondo nautico, tovaglie bianche, e un menu sostanzioso che punta dritto al gusto. Si trova in Via Riva di Reno e dietro c’è la giovane gestione di Cristian Galli (in cucina) e Attilio Riso (in sala), che hanno apportato alcune modifiche rispetto al passato senza stravolgerne l’essenza. In carta: crudi di crostacei, ostriche, polpettine, moscardini, vellutata, insalatine e molte altre proposte di antipasti. Immancabili i bucatini sarde e finocchietto selvatico oppure le busiate trapanesi. Ottima, tra i secondi, la tagliata di tonno alle mandorle, gli involtini e il calamaro.

Osteria-Bistrot

Il cantuccio

Un ristorantino di pesce che nasconde un microcosmo fatto di ricette di mare autentiche e goduriose. Il Cantuccio è un angolo di Bologna dove fermarsi tra arredi vintage in stile retrò per gustare una cucina di mare ricca di materie prime eccellenti, moderna e che non dimentica le basi dei piatti italiani e mediterranei. Un dna campano grazie alle radici della signora Livia che gestisce questo locale con la passione di un tempo. Tra gli imperdibili: zuppetta di vongole veraci e ceci (18€), cappellacci di ricotta di Rosola, gamberi e carciofi (20€), tagliolini fatti in casa con ragù di mare (18€), per omaggiare la tradizione delle sfogline bolognesi.

Ristorante

La Bottega di Franco

Indirizzo romantico e sofisticato, dove si mangia a lume di candele e d’estate nel bellissimo giardino esterno. La Bottega di Franco è un locale che fa principalmente pesce, anche se nel menu sono presenti anche piatti di carne per non scontentare nessuno. A pochi minuti dal centro di Bologna, sorge all’interno di una vecchia casa padronale: una cucina di qualità basata su prodotti freschi e di stagione: battuta di pescato del giorno con croc di riso nero gazpacho e stracciatella di bufala bruciata, risotto calamari e mazzancolle, squacquerone all’arancia liquirizia e fiori di zucca, polpo arrosto su crema di piselli, datterino confit, chorizo croccante al limone.

Ristorante

Da Maro

Un altro indirizzo che risente della forte componente del sud che popola Bologna. Infatti Da Maro, in zona universitaria, è un ristorante di cucina di pesce alla siciliana, grazie alle origini del suo proprietario Gianluca Romano. Una ventata di Mediterraneo nel cuore di Bologna, in un tipico ambiente da osteria vecchio stampo. Una pausa dalla schiera di locali che fanno tortellini e ragù. Il menu cambia spesso, con serate degustazione tematiche incentrate su un solo ingrediente.
 

Osteria-Bistrot

Pescheria San Gervasio

Pescheria San Gervasio è un piccolo locale dove fermarsi a mangiare una cucina di pesce semplice e alla mano. Pesce fritto, al vapore, cous cous, polpette, spiedini, guazzetto, burger e fish'n'chips, anche al momento dell’aperitivo accompagnando il tutto da un’ampia scelta di vini di qualità, in bottiglia o al calice e birra artigianale. Un’osteria di mare vicino al Mercato delle erbe.
 

Ristorante

Teresina

Un indirizzo storico a Bologna, dal 1980, in pieno centro. Teresina è un locale noto per la cucina tradizionale, quella di tortellini e lasagne, senza però dimenticare che qui si possono provare anche ottime ricette di mare. Si mangia anche all’aperto nel suo cortile interno che durante le sere d’estate regala quiete. Dalla cucina: antipasto di mare (11,14€), spaghetti alle vongole (14€), spiedo di calamari al gratin (20€). Curiosamente, ci sono diversi omaggi alla Sicilia, come la pasta alle sarde (14€) e il cannolo di ricotta (6€).

Ristorante

Antica Trattoria di Sacerno

Nel cuore della prima campagna bolognese, a soli quindici minuti dal centro della città, l'Antica Trattoria di Sacerno è il ristorante ideale per gli amanti del pesce. Alla sua guida sin dal 2010 l'esperienza dello Chef Dario Picchiotti, fanatico della materia prima che seleziona personalmente dai distributori di pesce proveniente dai migliori mercati di Chioggia, Cesenatico, Sardegna, Sicilia e Puglia. Specializzato nei crudi e con una cantina di 400 etichette selezionate dalla bravissima sommelier Giada Berri, l'Antica Trattoria di Sacerno propone un menu che cambia stagionalmente e in base alla disponibilità del mercato. 

Street Food

Scampo

Un format chiaro, semplice, giovane e intraprendente: Scampo è una pescheria moderna con piccola cucina tirata su da due fratelli con un passato nel mondo del pesce. Un locale classico, come una pescheria di un tempo: bancone a vista, mattonelle bianche e qualche seduta per poter mangiare direttamente lì se non si vuole consumare altrove. Potete comprare  il pesce già pulito, sfilettato e pronto per essere cucinato a casa, oppure scegliere il pesce e farselo cucinare secondo la quantità e la tipologia di cottura desiderata. Tra le specialità: baccalà mantecato, tartare, spiedini, frittura, polpette e altri piatti.

Ristorante

Sale Grosso Bologna

Un ristorante che parla di cucina del Mediterraneo, semplice e diretto nella proposta. Un menu stagionale e in base al pescato del giorno: non mancano i grandi classici del repertorio marittimo come i crudi, spaghettone con gambero cruso, fusillo con burro di normandia, alici e pinoli, fritture e cotture alla griglia e al forno. In base alla disponibilità anche i ricci di mare, buonissimi nella versione con gli spaghetti fatti a mano da loro. 

Ristorante

Acqua Pazza Bologna

In via Murri, un po’ defilato dal centro di Bologna, c’è Acqua Pazza un ristorante per cui vale la pena spostarsi leggermente. Ottimo pesce del Mediterraneo selezionato personalmente dallo chef-patron Francesco Carboni che ha aperto questo indirizzo nel 2008. Da allora un’ascesa costante che ha consolidato questo locale nella scelta dei bolognesi che sono alla ricerca di una cucina di pesce genuina e impeccabile. Grande attenzione alla materia prima che arriva dai fornitori sull’Adriatico, Tirreno e non solo. Un loro must? I tortellini ripieni di razza da accompagnare con una delle numerose referenze di champagne in carta.

Ristorante

Ittico - Cucina di mare

Un fish bar, un locale molto piccolo ma dalla grande qualità nella proposta. Gestito da Alessia e Lucio, da Ittico si può spaziare dai plateau di crudi che si possono comporre in base alla disponibilità, carpacci serviti con burro di Normandia e pan brioche (20€), antipasti cotti che fanno il giro del Mediterraneo come le alici di Porto Santo Spirito con tzatziki light e l'ottima selezione di paste, molte delle quali fatte a mano. Piatto must i ravioli ripieni di branzino con colatura di alici e burro (20€).

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BolognaToday è in caricamento