rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Eventi

I 10 eventi da non perdere questa settimana

La rete è una risorsa preziosissima e grazie alla condivisione degli eventi e alle dirette il salotto diventa teatro, cinema, platea

4. Bologna Jazz Festival e Jazz a Domicilio

Ogni venerdì sera verrà offerta un’anteprima del Bologna Jazz Festival, creando così anche un’occasione di sostegno per i musicisti locali, regolarmente ingaggiati e retribuiti, in un momento di prolungata sospensione delle occasioni lavorative. Naturalmente, gli artisti si disporranno sul palco a ‘distanza di sicurezza’. In piena quarantena nazionale, il BJF si affida così alla musica jazz come elemento di conforto per le persone, attraverso un progetto che, in un periodo di relazioni interpersonali soffocate, si pone anche l’obiettivo di creare una forma di socialità differente, costruendo un senso di comunità, nella speranza che esso possa continuare a crescere e consolidarsi anche quando l’emergenza sarà finita. Appuntamento alle 21.30! Con Jazz a Domicilio – #laculturanonsiferma il BJF contribuisce inoltre alla campagna di raccolta fondi per l’emergenza coronavirus istituita da Regione Emilia-Romagna. Le donazioni possono essere fatte con versamento sul conto corrente IT69G0200802435000104428964 intestato ad Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna, indicando in causale l’hashtag #JAZZADOMICILIO. A partire dalla seconda metà di marzo, inoltre, il Bologna Jazz Festival offrirà ogni settimana un laboratorio video curato da Danilo Mineo sul riciclo e costruzione strumenti musicali e oggetti sonori: musica e gioco pensati per intrattenere i bambini in questi giorni così difficili.  Il laboratorio per bambini sarà registrato e pubblicato sulla pagina FB e YouTube del Bologna Jazz Festival, contribuendo anch’esso alla raccolta fondi. 

5. Dancer a distanza: l'Hip-Hop in una stanza

Per trasformare questo momento di difficoltà nell’occasione per rafforzare il messaggio di inclusione di dancER, nasce l’iniziativa DANCER A DISTANZA – L’HIP HOP NELLA TUA STANZA. Per continuare a ballare con dancER e restare vicini ai nostri ragazzi, ogni settimana una video lezione delle insegnanti di hip hop fino alla riapertura delle scuole. C'è anche un concorso per chi si impegnerà di più! I bambini e i ragazzi che vorranno poi mostrare alle maestre i loro progressi potranno riprendersi mentre svolgono la coreografia e inviare il video a un numero dedicato (via messaggio), partecipando così a un concorso che premierà la dedizione e l’impegno a distanza dei nostri ballerini al saggio finale di giugno con un premio speciale dancER3.

Con questa iniziativa, Vittoria Cappelli e Gabriella Castelli, ideatrici del progetto insieme al direttore artistico Monica Ratti, all’Associazione LaborArtis e a tutti coloro che contribuiscono alla realizzazione del progetto, sperano di inviare un segnale di coesione e ottimismo a tutte famiglie e a tutti gli iscritti a dancER che per qualche tempo non possono trovarsi e fare lezione insieme.

COME ASSISTERE ALLE LEZIONI

Sarà sufficiente collegarsi da un telefono o un pc ai canali Facebook e Instagram del progetto per trovare i video tutorial delle insegnanti di danza. Ogni corso avrà un video dedicato ogni settimana, per continuare le lezioni e riprendere gli incontri in palestra con ancora più entusiasmo non appena sarà possibile.

COME PARTECIPARE AL CONCORSO

Modalità: basterà riprendere con il cellulare i ragazzi mentre eseguono la coreografia e inviarlo via whatsapp o email prima che sia pubblicato il video della lezione successiva.

Insieme al video, specificare NOME, COGNOME, CORSO DANCER CUI SONO ISCRITTI E SCUOLA. Ad esempio: Maria Rossi, corso del martedì ore 14.30, Salvo d’Acquisto e inviarlo prima della pubblicazione del video della lezione successiva

6. L’isola del tesoro di Robert Stevenson

Lettura recitata in 14 puntate de L’isola del tesoro di Robert Stevenson per viaggiare lontano oltre i giorni sospesi. Promosso da Fondazione Iris Ceramica Group insieme a Emilia Romagna Teatro Fondazione, L’isola del tesoro è un teatro virtuale per regalare stupore e avventura a grandi e piccini. Un viaggio a puntate in una terra lontana, narrato dalle voci e dai gesti degli attori della Compagnia permanente di ERT, alla scoperta di uno dei più avvincenti classici per ragazzi.

Così come il romanzo, nato dalla fervida immaginazione dell’autore con il contributo dei suoi familiari, fu pubblicato la prima volta a puntate nella rivista per ragazzi Young Folks negli anni 1881-1882, allo stesso modo per 14 giorni consecutivi, a partire da sabato 28 marzo 2020, alle ore 14.30 viene resa disponibile una delle puntate registrate di 30 minuti, sul sito fondazione.irisceramicagroup.it e sul canale YouTube di Iris Ceramica Group.

Il testo è recitato dagli attori della Compagnia permanente di ERT: Daniele Cavone Felicioni, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Michele Lisi, Diana Manea, Paolo Minnielli, Maria Vittoria Scarlattei, Jacopo Trebbi.

L'isola del tesoro rappresenta il primo momento di una collaborazione più ampia che si svilupperà nel corso dei prossimi mesi tra ERT e la Fondazione IRIS Ceramica Group, tra i primi ad aderire al nuovo progetto LovERT pensato per il settore dell’imprenditoria al fine di creare occasioni di scambio e contaminazione tra il mondo del teatro e quello dell’impresa.

7. Video racconti di Ascanio Celestini

Fino al 13 aprile video racconti di Ascanio Celestini per #laculturanonsiferma. In collaborazione con ERT. In collaborazione con ERT Fondazione, l’attore, drammaturgo e regista Ascanio Celestini prende parte al cartellone #laculturanonsiferma e legge il brano da lui scritto in questi giorni, Il camminatore e i tre testi Secondo Matteo, Bologna e Pinelli.

I video racconti, registrati dall’artista nella sua casa a Roma, sono stati trasmessi su Lepida Tv ed Emilia Romagna Creativa sabato 28 e domenica 29 marzo.

IL CAMMINATORE. DUE VITE AI TEMPI DEL CONTAGIO
Come è solito fare, Ascanio Celestini raccoglie storie dalla realtà che lo circonda, che entrano a far parte di un ingranaggio più ampio, lo scorrere quotidiano degli eventi, di cui anche la noia fa parte, come scrive lui stesso.

SECONDO MATTEO
dallo spettacolo Io cammino in fila indiana

PINELLI E BOLOGNA
dallo spettacolo Barzellette

Celestini regala al pubblico tre racconti che ripercorrono fatti di cronaca e storia italiana: parole che parlano di perdita e che danno vita a una profonda riflessione sull’oggi, sulla quotidianità che viviamo e che inevitabilmente non riusciamo a guardare con distacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 eventi da non perdere questa settimana

BolognaToday è in caricamento