Alma Mater a sostegno degli studenti: in arrivo il 'bando Covid' e biciclette targate Unibo

Il Senato dell'Alma Mater ha espresso parere favorevole alla richiesta avanzata dal Consiglio degli Studenti di estendere e incrementare le risorse per gli studenti iscritti all'anno accademico 2019/20 che si trovano in condizioni disagiate

Per il prossimo anno accademico l'Alma Mater scende in campo con una serie di misure che tengono contro delle difficoltà causate dalla pandemia, con un  nuovo bando per studenti disagiati (bando Covid) e una bicicletta targata Unibo per spostarsi in città in modo sostenibile. 

Contributi per gli studenti disagiati: le agevolazioni in seguito al Covid-19

Il Senato dell'Alma Mater ha espresso parere favorevole alla richiesta avanzata dal Consiglio degli Studenti di estendere e incrementare le risorse per gli studenti iscritti all'a.a. 2019/20 che si trovano in condizioni disagiate. La prossima settimana si esprimerà al riguardo anche il Consiglio di Amministrazione.

Da molti anni l’Ateneo interviene a favore degli studenti disagiati con appositi bandi di concorso, da ultimo anche in modo congiunto con l’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori (ER.GO). In seguito all'emergenza Covid-19, l'Ateneo ha accolto la richiesta del Consiglio degli Studenti di rivedere il bando, che era stato già oggetto discussione nelle sedute degli  Organi precedenti, e così incrementare le risorse tenendo conto delle numerose situazioni di difficoltà causate dall’epidemia.

Saranno messi complessivamente a disposizione degli studenti che si trovano in condizioni di particolare difficoltà , anche a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 , 640.000,00 euro.

Il bando, che sarà pubblicato a inizio giugno, prevede l’erogazione di contributi in denaro di importo differenziato a seconda delle condizioni economiche dei beneficiari e precisamente:

  • 2.000,00 euro per chi ha ISEE <= 23.000,00 euro
  • 1.300,00 euro per chi ha ISEE  > 23.000,00 euro e <=30.000,00 euro
  •  800,00 euro per chi ha ISEE > 30.000,00 euro e <= 35.000,00 euro.

Potranno partecipare tutti gli iscritti all’a.a. 2019/2020 fino al I anno fuori corso di corsi di Laurea e di Laurea Magistrale e fino al II^ fuori corso di corsi di Laurea Magistrale, nonché iscritti ai corsi di Dottorato di Ricerca che non sono titolati di borsa di dottorato.
Per gli iscritti ai corsi di Laurea e di Laurea Magistrale è fissata a 35.000 euro la soglia ISEE per la partecipazione, per gli iscritti ai corsi di Dottorato di Ricerca la soglia ISEE è di 23.000,00 euro. Il bando prevede anche, per gli iscritti ad anni successivi al primo, il possesso di un minimo CFU (18) per ciascun anno di iscrizione.

Il Senato Accademico si è espresso a favore dei suggerimenti avanzati dal Consiglio degli Studenti e, la prossima settimana, il bando sarà sottoposto al parere del Consiglio di Amministrazione.

AlmaBike

Sul fronte della sostenibilità, l'Ateneo ha avviato, nel corso degli ultimi anni, molti progetti tanto da essere riconosciuto nel Ranking GreenMetric 2019 primo in Italia per la sostenibilità (e dodicesimo al mondo). Tra le ultime novità, il progetto Almabike che ha visto approdare in Ateneo, proprio lo scorso marzo, 650 biciclette, di cui 600 verranno distribuite agli studenti mediante comodato gratuito, a partire dal prossimo anno accademico, e 50 destinate per la ricerca e l'acquisizione di dati ambientali.

Le biciclette dell'Alma Mater saranno dotate di tracker GPS antifurto, Ulock e, per il campione di 50 biciclette, di un Sensor pack costituito di dispositivi appositamente dimensionati per le biciclette in grado di rilevare il PM2,5, il PM10, temperatura e umidità.

Le Almabike rappresentano non solo un innovativo modello gestionale di supporto alla mobilità ciclistica e di deterrenza al furto, ma anche uno strumento di ricerca scientifica applicata. La collaborazione avviata insieme al DICAM Strade e al BIGEA è finalizzata a studiare gli effetti sulla salute della combinazione di bioaerosol e inquinanti, nonché allo studio degli aspetti di road safety e road design. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto ha visto la partecipazione degli studenti sin dalla prima fase di ideazione, tramite uno specifico contest per selezionare lo schema di design, fino ad oggi, in cui il Green Office sta collaborando nell'individuazione dei requisiti per la partecipazione al bando di concessione delle biciclette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
BolognaToday è in caricamento