Politica

Negozi etnici: obbligatoria l'insegna in italiano. Lega: 'Anche test'

La norma obbligherà gli esercenti già in attività a tradurre le loro insegne entro il 2012. Il Carroccio rincara la dose: per i negozianti anche un esame di lingua italiana

Sarà obbligatoria l'insegna anche in italiano per i negozi etnici bolognesi, è la nuova norma approvata quasi all'unanimità nella commissione comunale competente. Resta solo l'ok del consiglio, che probabilmente arriverà la prossima settimana.

La regola sarà valida per tutti i nuovi esercizi e costringerà ad adeguarsi anche quelli già esistenti entro fine 2012. La novità non riguarderà i marchi (come Apple o Burger King) e si è salvato anche il 'kebab', ritenuto ormai un termine entrato nella lingua corrente. La nuova regola, secondo l'assessore al commercio Nadia Monti, garantirà "l'immediata identificazione dell'offerta e della tipologia dell'esercizio" e allo stesso tempo favorirà "l'integrazione e l'armonizzazione nei contesti commerciali". Per chi non la rispetterà è prevista una sanzione definita dal codice di polizia urbana.

IL RINCARO DELLA LEGA. Accolta di buon grado la proposta dalla Lega Nord: “Bene - ha dichiarato il consigliere comunale Lucia Borgonzoni -  il recepimento della proposta sulla regolamentazione dei negozi stranieri. Sia però il primo passo di un percorso ben più articolato”. Dunque il Carroccio vede nella normativa solo un primo step.  “Il nuovo regolamento che obbligherà gli esercenti già in attività a tradurre le insegne dei negozi anche in italiano e con dimensioni facilmente “leggibili” è un passo significativo e spero sia solo il primo di un percorso ben più articolato. Ora – ha continuato  Borgonzoni – si deve affrontare anche la questione del test d'italiano per i commercianti stranieri: la conoscenza della nostra lingua, infatti, andrebbe a tutelare clienti ed esercenti, che spesso si trovano in evidente difficoltà a comprendere le norme igienico-sanitarie ed amministrative da seguire, con tutte le conseguenze che ne derivano”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi etnici: obbligatoria l'insegna in italiano. Lega: 'Anche test'
BolognaToday è in caricamento