Martedì, 22 Giugno 2021
Politica Navile / Via Stalingrado

Manifesto Festa Unità, spicca la Torre Unipol. Favia: 'Legame con il mondo degli affari'

Oltre ai simboli della città, la torre Unipol. Favia: 'Maggior centro di potere cittadino, intrecciato a doppio filo con la classe dirigente Pd'

"Che storia, il futuro!" Sono le parole d'ordine della Festa dell'Unità Nazionale e Provinciale che aprirà i battenti a Parco Nord il 27 agosto. Sul manifesto dell'evento, realizzato con un bando e vinto dalla bolognese Costanza Beghelli, oltre ai simboli della città, San Patronio e San Luca, oltre alle le Due Torri, ne spicca una terza, la torre Unipol: "Non so se essere più preoccupato o sollevato. Ma forse è meglio così: almeno hanno deciso di smetterla di nascondere il loro forte legame con il mondo degli affari". E' il commento del consigliere regionale Giovanni Favia.

"E' questa una buona occasione per sottolineare che, differentemente dai volantini del Pd, non è accettabile che lo stesso avvenga anche all’aeroporto di Bologna. Il “Marconi” è la porta della città sul mondo ed è bizzarro che nelle raffigurazioni della skyline bolognese (le prime immagini che i turisti scoprono) tra i simboli identitari della città il primo e più imponente sia proprio la torre Unipol, sovrastando Due Torri e San Luca. Coincidenza? Siamo davanti ad una questione di stile più che di sostanza, ma comunque indicativa di come Unipol oggi sia il maggior centro di potere cittadino, intrecciato a doppio filo con la classe dirigente Pd".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesto Festa Unità, spicca la Torre Unipol. Favia: 'Legame con il mondo degli affari'

BolognaToday è in caricamento