rotate-mobile
Attualità

Bologna città delle arti: come proporre la realizzazione di opere nello spazio pubblico

Dopo l’istituzione della Commissione consultiva per l’arte nello spazio pubblico, il Comune attiva una procedura per valutare e approvare le proposte di collocazione di opere d’arte nel contesto cittadino da parte di artisti, associazioni, enti pubblici e soggetti privati

Lo spazio pubblico può essere valorizzato dalla presenza di opere d’arte e di interventi creativi in grado di porre in relazione lo spazio urbano con chi quello spazio abita, sia che vi risieda sia che sia solo di passaggio.
"La presenza di opere d’arte diffuse nella trama urbana è in grado di diventare un forte elemento identitario di un territorio e di costruire inediti percorsi cittadini. La creatività esce dagli spazi istituzionali e crea opere a disposizione di tutti". Così in una nota il Comune, aggiungendo: "Bologna città di arte, cultura e creatività vuole favorire e rafforzare la collocazione di opere d’arte in città e si dota di una modalità semplice ed efficace per chi voglia proporre la realizzazione di opere nello spazio pubblico".

Dopo l’istituzione della Commissione consultiva per l’arte nello spazio pubblico, il Comune attiva una procedura per valutare e approvare le proposte di collocazione di opere d’arte nel contesto cittadino da parte di artisti, associazioni, enti pubblici e soggetti privati.

Statue, installazioni, murales e tutte le altre forme d’arte nello spazio pubblico influiscono sul paesaggio urbano e sul patrimonio artistico, dando una forte impronta alla città.

“L’arte pubblica arricchisce l’ambiente, trasforma il paesaggio urbano, aumenta la consapevolezza di tutti sulla necessità che la creatività esca dagli spazi istituzionali e si faccia effettivamente pubblica, in dialogo con la collettività. Le opere di arte pubblica infatti valorizzano e arricchiscono le città perché sono collocate in spazi in attesa dello sguardo, spesso sorpreso e curioso, di chi passa e sono una delle attenzioni della politica culturale, concretizzata anche dall'istituzione della Commissione per l'Arte Pubblica, che abbiamo fortemente voluto e di cui il Comune di Bologna dallo scorso anno si è dotato - sottolinea la delegata alla Cultura Elena Di Gioia -. Da oggi Bologna rafforza questa visione dell’arte pubblica con una nuova procedura per accogliere in maniera trasparente e responsabile le proposte di quanti vorranno interloquire con l’Amministrazione affinché un progetto d’arte venga collocato e fruito in un contesto pubblico, a beneficio di flussi di persone e di relazioni sempre nuove e in divenire contribuendo ad arricchire il senso di comunità”

Le proposte saranno elaborate dall'ufficio Rigenerazione Urbana, Artistica, Culturale e Creativa e valutate da un gruppo di lavoro intersettoriale che prenderà in esame l’impatto delle opere d’arte nello spazio pubblico dal punto di vista della fattibilità tecnica, suggerendo eventuali modifiche o ricollocazioni della proposta, mentre la Commissione consultiva per l’arte nello spazio pubblico esprimerà un giudizio qualitativo.

Per presentare una proposta di arte nello spazio pubblico è necessario compilare un form online, utilizzando credenziali SPID o Cie, presente al link: https://www.comune.bologna.it/servizi-informazioni/proporre-opere-arte-spazio-pubblico 

Per informazioni è possibile visitare la pagina dedicata oppure scrivere a: artespaziopubblico@comune.bologna.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna città delle arti: come proporre la realizzazione di opere nello spazio pubblico

BolognaToday è in caricamento