Incidente mortale Mordano: ubriaco al volante, arrestato per omicidio colposo

E' in arresto ai domiciliari il 27enne che sabato ha travolto e ucciso Demis Bassi sulle strade dell'imolese. Il giovane guidava in stato di ebbrezza, per lui è accusa di omicidio colposo aggravato

Arresti domiciliari per il giovane - un romeno di 27 anni - che sabato sera ha investito e ucciso Demis Bassi.

Il violento scontro è avvenuto a Mordano, in provincia di Bologna. Il rumeno alla guida in stato di ebbrezza, ha travolto fatalmente il 20enne bolognese, che viaggiava in sella alla sua bicicletta.

OMICIDIO COLPOSO AGGRAVATO PER STATO DI EBBREZZA. A convalidare l'arresto e disporre i domiciliari, il Gip di Bologna Letizio Magliaro. Il Pm Antonello Gustapane ha ipotizzato a carico del romeno l'accusa di omicidio colposo aggravato dall'aver guidato la vettura in stato di ebbrezza (pena prevista da 3 a 10 anni).

Secondo la ricostruzione fatta dal magistrato il 27enne era al volante di un'Alfa 156 (che non poteva guidare in quanto ha conseguito la patente da meno di tre anni) in via San Francesco, una strada larga circa 5 metri e mezzo, ad una velocità di circa 80 km/h, contro un limite di velocità di 50 km, con un tasso alcolemico superiore a 2 g/l, quando il limite è 0,5. E in questa condizione ha compiuto un sorpasso azzardato, in una semicurva a raggio modesto, di una Mercedes classe B e di un autocarro Volvo Truck, invadendo completamente la opposta corsia di marcia sino a travolgere e uccidere Bassi.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento