Incidenti stradali Navile / Via Ferrarese, 131

Incidente stradale via Ferrarese: 72enne muore investito da ladro

Stava cercando di mettere a segno un colpo all'autofficina del figlio, l'autofficina Orsi: nella fuga il ladro lo ha investito e ucciso. Un lavoratore che ha vissuto in un'officina, dove ha trovato la morte

Quinto Orsi, 72 anni, e' morto poche ore fa a Bologna (guarda il VIDEO) dopo essere stato investito da un ladro che stava tentando di rubare una vettura dall'autofficina del figlio, l'autofficina Orsi. E' accaduto alle 15.40 in via Ferrarese 131, dove è intervenuto immediatamente il 113.

Il ladro è poi fuggito a piedi ed è tuttora ricercato. I soccorritori del 118, arrivati sul posto dopo la chiamata delle 15.49, hanno tentato le manovre rianimatorie che però si sono rivelate inutili. L'uomo é deceduto sul posto, dove al momento è in corso il sopralluogo della squadra mobile della polizia.

RICOSTRUZIONE. L'uomo che ha investito e ucciso Quinto Orsi era entrato poco prima nell'autofficina e aveva chiesto all'uomo e al figlio di voler acquistare una auto. Orsi, titolare dell'officina, gli ha però risposto che non vendeva vetture. L'omicida si è quindi allontanato ma è ritornato subito dopo chiedendo la stessa cosa, poi è salito su una Fiat Punto parcheggiata e ha cercato di rubarla. Orsi a quel punto ha cercato di bloccarlo, ma è stato investito, Forse più di una volta in retromarcia, nel piazzale antistante l'autofficina. Il malvivente poi però ha abbandonato l'auto, una Punto blu di un cliente dell'esercizio, ed è fuggito a piedi. A quanto ha ricostruito la polizia, si tratterebbe di un giovane sui 25-30 anni. Non è chiaro se italiano o straniero. E' stato avvisato il pm di turno della procura di Bologna Beatrice Ronchi.

Il fascicolo è per omicidio. All'esterno del locale ci sono telecamere di sicurezza: hanno ripreso il delitto. Su questo particolare si sta cosi concentrando l'attenzione degli investigatori. Nel quartiere c'é sconcerto per una tragedia che ha colpito una famiglia e un uomo stimati da tutti. Colpito anche il sindaco Virgino Merola, che ha chiamato il figlio della vittima per assicurare "vicinanza e solidiarietà". "Era una gran brava persona, un gran lavoratore - ha spiegato la nuora - Era sempre qui a lavorare. E qui è morto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente stradale via Ferrarese: 72enne muore investito da ladro

BolognaToday è in caricamento