Si cercano infermieri: selezioni a Bologna, ma la sede di lavoro è in Germania (e il tedesco non serve)

I consulenti Eures dell’Agenzia regionale per il lavoro valuteranno candidature per l’assunzione di 10 infermieri presso l’ospedale di Amburgo. Appuntamento a palazzo Malvezzi. Non è richiesta la conoscenza della lingua tedesca

Cercansi 10 infermieri. I colloqui di lavoro si terranno a Bologna, ma la sede di lavoro è ad Amburgo, in Germania. L'annuncio della procedura di selezione è pubblicato sul sito della Regione Emilia Romagna, dove si spiega che per "favorire le esperienze di lavoro in altri Paesi europei, agevolando la mobilità circolare dei lavoratori e mettendo in rete le competenze che i vari Paesi possono offrire, è l’obiettivo di EURES, la rete europea dei servizi per l'impiego coordinata dalla Commissione europea". Proprio per questo, il prossimo 27 febbraio a Bologna (presso la sede della Città metropolitana, Palazzo Malvezzi, via Zamboni 13) i consulenti Eures dell’Agenzia regionale per il lavoro valuteranno candidature per l’assunzione di 10 infermieri presso l’ospedale Albertinen Krankenhaus di Amburgo.

Ai colloqui, svolti in italiano, saranno presenti i rappresentanti dell’ospedale tedesco. Il giorno seguente, il 28 febbraio, i consulenti Eures tedeschi terranno un seminario in lingua italiana sulle condizioni di vita e di lavoro in Germania, con approfondimenti su come redigere un curriculum e come affrontare un colloquio di lavoro in Germania.

COME PARTECIPARE ALLA SELEZIONE. Ai colloqui potranno accedere le persone che hanno inviato il curriculum con la propria candidatura in precedenza e che sono state pre-selezionate.
Per candidarsi o richiedere informazioni occorre inviare il curriculum in italiano alla Rete EURES Emilia-Romagna all’indirizzo mail: eures@regione.emilia-romagna.it.

PROFILI RICHIESTI. Gli infermieri professionisti sono ricercati per i reparti di terapia intensiva, medicina interna, geriatria, chirurgia, cardiologia, traumatologia.  I requisiti richiesti sono la laurea in Scienze infermieristiche ottenuta in un Paese dell’Unione europea e la voglia di mettersi in gioco e di affrontare un trasferimento a lungo termine in Germania.

Non è richiesta la conoscenza della lingua tedesca, ma semplicemente il desiderio di impararla: mentre si è ancora in Italia sarà fornito, a spese del datore di lavoro, un corso di lingua fino al raggiungimento del livello B2, utile al riconoscimento del titolo di studio in Germania. Sul posto saranno disponibili tutor e responsabili di reparto per garantire un inserimento al lavoro più confortevole e l’assistenza in lingua madre per tutto ciò che riguarda le pratiche burocratiche e amministrative, come il riconoscimento della qualifica, la ricerca dell’alloggio, e l’inserimento nel nuovo ambiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONTRATTI. Ai professionisti selezionati sarà offerto un contratto di due anni e in seguito la possibilità di un contratto a tempo indeterminato, con uno stipendio a partire da circa 2.635 euro lordi (notti, festivi e fine settimana retribuiti a parte).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • No malattia lavoratori di Medicina, il sindaco: "Poca attenzione del Governo"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

Torna su
BolognaToday è in caricamento