Art City: il programma dell'Accademia di Belle Arti

La settimana di ART CITY BOLOGNA targata ABABO inizia martedì 30 gennaio con un’incursione performativa all’apertura dell’esposizione dedicata a Keith Haring “Party of Life”. Prosegue poi con il quarto incontro del ciclo “Panopticon”, per conoscere il mondo delle arti e del design. In Aula Magna si inaugura la mostra DUPLEX, con le opere e le installazioni di Cristian Chironi e Margherita Moscardini, giovani artisti già affermati sulla scena internazionale. Nel Teatro va in scena “Memo / Box 3”, una mostra – testimonianza sul lavoro del pittore, scultore e architetto Farpi Vignoli.

E ancora, nella White Night di sabato 3 febbraio l’Accademia di Belle Arti apre al pubblico dalle ore 21 fino a notte fonda: recital e film d’animazione con lo scrittore Ugo Cornia che legge “Fiabe per badanti e vecchi disgraziati”, ritratti estemporanei eseguiti dagli studenti per il pubblico nell’Atelier di Fisiognomica, in scena la performance “La forma e le sue ambiguità” basata sul testo teatrale Enrico IV di Pirandello, mostre dei lavori degli studenti di Pittura, Scultura, Fotografia, Design grafico, Illustrazione, Fumetto…

Queste ed altre ancora sono le iniziative che l’Accademia di Belle Arti di Bologna offrirà ai visitatori nel periodo di ART CITY Bologna 2018: un ricco programma di incontri con artisti, conferenze, performance, mostre ed eventi, tutti ad ingresso gratuito.

Ecco qui di seguito il calendario completo degli appuntamenti.

Martedì 30 gennaio 2018 ore 18.00, Aula Magna

Fashion performance Introducing Keith Haring

Il vernissage della mostra di Keith Haring “Party of Life”, allestita in Pinacoteca, sarà introdotto da una performance di 70 studenti del triennio di Fashion Design dell’Accademia, coordinati da Rossella Piergallini. Un’azione interattiva che dagli spazi dell’Accademia, attraversando il suggestivo cortile del Terribilia, accompagnerà il pubblico nel Salone degli Incamminati, sede della mostra dedicata a Keith Haring.

Mercoledì 31 gennaio 2018 ore 15.00, Aula Magna

Panopticon: conferenza di Andrea Bruciati

Andrea Bruciati, direttore di Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli, parla di “Anacronismo delle immagini: anamnesi per il nuovo millennio”. Prosegue con questo incontro “Panopticon”, un ciclo di appuntamenti a ingresso libero avviato dall’Accademia in Aula Magna con curatori museali, direttori di istituzioni, artisti, critici, giornalisti per chiunque voglia conoscere e approfondire il mondo delle arti e della progettazione.

Giovedì 1 febbraio 2018, ore 11.00, Aula Magna
Tra produzione e promozione: fare l’artista ai tempi del Web 2.0

Nel XXI secolo l'artista deve sempre più vestire i panni dell'imprenditore per potersi ritagliare un posto nel mercato dell'arte, specie all'inizio della propria carriera. Ma come si fa a promuoversi in modo adeguato? E che opportunità può offrire il web ai giovani che sognano di vivere della propria arte? A queste ed altre domande vuole dare una risposta l'incontro “Tra produzione e promozione: fare l'artista ai tempi del web 2.0”, con l’obiettivo di offrire strumenti adeguati per muoversi nel sistema dell’arte. Intervengono: Roberto Brunelli autore, critico, curatore ed esperto di mercato; Nicola Maggi, giornalista, storico della critica d'arte e fondatore del blog Collezione da Tiffany; Gabriele Lamberti e Luca Caccioni, docenti dell’Accademia.

Giovedì 1 febbraio 2018, ore 15.00, Aula Magna
Presentazione del catalogo della mostra MODUS. Tecniche, poetiche, materiali nell’arte contemporanea

La mostra MODUS, allestita fino al 26 novembre scorso nella storica Ca’ Faccanon come evento collaterale della 57. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, ha visto la partecipazione di artisti di fama internazionale e la collaborazione di studenti delle Accademie di Belle Arti di Venezia e di Bologna. In occasione di ART CITY viene presentato il catalogo dell’esposizione. Introduce Enrico Fornaroli, direttore dell’Accademia. Intervengono: Valerio Dehò, Camilla Roversi Monaco, Roberto Russo, Stefano Marotta e le curatrici Martina Cavallarin ed Eleonora Frattarolo.

Giovedì 1 febbraio 2018 ore 17.00, Teatro dell’Accademia
Inaugurazione della mostra “Memo/Box 3. Arte e architetture di Farpi Vignoli”

Una testimonianza sul lavoro di Farpi Vignoli, pittore, scultore, architetto e a lungo docente all'Accademia di Belle Arti di Bologna, allestita nel teatro da lui stesso progettato. Un'opera in parte incompiuta, ma che tuttavia ha vissuto e accoglie tuttora intense relazioni con la città e con la scuola che lo affianca. La mostra è curata da Daniele Vincenzi e Camere Sonore e ha il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Bologna. Resterà aperta fino al 4 febbraio con i seguenti orari: venerdì 2 febbraio ore 10-19; sabato 3 febbraio ore 10-19 e ore 21-2 (notte bianca); domenica 4 febbraio ore 10-14.

Venerdì 2 febbraio 2018 ore 9.30-13.00 – 15.00-17.00, Aula Magna
Convegno: “Il ruolo del restauratore nel trasporto, movimentazione e allestimento di opere d’arte contemporanea”

Giornata di studi con la presenza di tecnici e restauratori da tutta Italia. Esiste una differenza tra il trasporto delle opere d’arte “antica” e quello di opere contemporanee? Dalla mancanza di tutela degli organi preposti a queste opere alla peculiarità di molti materiali recenti, il trasporto del contemporaneo si configura come una competenza specifica che va  esplicitata nei suoi diversi aspetti. I corsi di restauro delle Accademie hanno, come insegnamento di tutti i profili, la materia “movimentazione di opere d’arte” ed è quindi in questa sede che si vuole affrontare il tema in occasione di Arte Fiera e ART CITY.

Venerdì 2 febbraio 2018 ore 18.00, Aula Magna
Inaugurazione mostra DUPLEX di Cristian Chironi e Margherita Moscardini

L’Accademia di Belle Arti propone la mostra DUPLEX, naturale prosecuzione di EX, esposizione a cura di Carmen Lorenzetti dedicata ai giovani artisti formatisi presso la nostra istituzione. Nella prima edizione quattro giovani artisti erano stati presentati al MAMbo: in quella attuale, due artisti verranno presentati nell’Aula Magna dell’Accademia. Cristian Chironi (1974) e Margherita Moscardini (1981) lavoreranno in un luogo denso di storia e di memorie come l’Aula Magna, l’antica chiesa barocca dei Gesuiti, uno spazio caratterizzato anche dai gessi settecenteschi, che furono palestra dei primi studenti di scultura dell’allora Accademia Clementina. I due artisti sono accomunati in questo periodo da pratiche esperienziali che li vedono artisti “radicanti”, che viaggiano all’estero portando avanti progetti complessi e stratificati, dove studiano nuovi contesti e li vivono sia dal punto di vista progettuale sia relazionale, in stretta relazione con il territorio. Chironi infatti all’interno del suo progetto My house is a Le Corbusier ha appena concluso il suo soggiorno in India, mentre aspetta di tornare in Argentina. La Moscardini è attualmente in Giordania per il progetto INVENTORY. THE FOUNTAINS OF ZAATARI, selezionato tra i vincitori del bando Italian Council promosso dal MIBACT. Il progetto EX, curato da Carmen Lorenzetti in collaborazione con gli storici dell’arte e i critici dell’Accademia, prevede anche due workshop rivolti agli studenti. La mostra resterà aperta fino al 3 marzo 2018, con i seguenti orari: lunedì-venerdì ore 10-19; sabato ore 10-14; domenica chiuso.

Sabato 3 febbraio 2018 ore 21.00 – 2.00, nei vari spazi dell’Accademia
ABABO WHITE NIGHT

Nel corso della Notte bianca l’Accademia apre le porte anche di sera, dalle ore 21 fino a notte, e offre al pubblico di Art City mostre dei lavori degli studenti di Decorazione, Design, Fotografia, Cinema e linguaggi audiovisivi, Fumetto e Illustrazione, Scultura, Pittura, Grafica, Scenografia. Si terranno anche spettacoli, performance ed eventi a ingresso libero. In programma, tra l’altro:

Lettura-performance di Ugo Cornia. Lo scrittore Ugo Cornia legge “Fiabe per badanti e vecchi disgraziati” in Aula Teatro, accompagnato dalla proiezione di un film d’animazione e delle illustrazioni degli studenti.

Atelier di Fisiognomica. Volete un ritratto in cinque minuti? In occasione della White Night 2018, a partire dalle ore 22, gli studenti dell’Accademia eseguono ritratti estemporanei dei visitatori, interpretati secondo diverse modalità. Un happening fatto di brevi sedute di ritratti sciamanici, totemici, grotteschi, fisiognomici, teriomorfici, erotici, tanatologici, eseguiti secondo le modalità che vengono affrontate nel corso di Anatomia artistica durante le lezioni sul tema La Maschera e il Volto. I ritratti saranno donati alle persone del pubblico che vorranno farsi raffigurare. Gli artisti ritrattisti si presenteranno indossando abiti e maschere consoni al tema della Notte Bianca. L’evento sarà coordinato da Gabriele Lamberti.

Performance di circo danza contemporanea. “Ciatu” nel cortile del Teatro.

Carveriana. Mostra di illustrazioni ispirate ai racconti dello scrittore americano Raymond Carver.

C'ha Proiect. Installazione-spettacolo di videomapping nel Cortile del Terribilia.

La forma e le sue ambiguità. Nel Teatro dell’Accademia, una performance per sette attori ispirata al dramma teatrale Enrico IV di Luigi Pirandello, a cura di Franco Savignano. Una rappresentazione che mette in scena la psiche, la nostra condizione esistenziale e la nascita della follia.

                                       Ingresso: gratuito per tutti gli eventi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • fino a domani
    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900

I più visti

  • Monet e gli Impressionisti. I capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi arrivano a Bologna

    • dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021
    • Palazzo Albergati
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • fino a domani
    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900
  • "Crinali": musicisti, narratori e artisti da incontrare "a sorpresa" lungo l'Appennino

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
    • Appennino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento