Rivoluzione Stanze di Lucia Palladino: la performance artistica

Venerdì 31 Maggio e Sabato 1 Giugno, dalle ore 18:00 alle ore 21:00, Palazzo Vizzani ospiterà la performance installativa Rivoluzione_Stanze di Lucia Palladino, esito di una settimana di residenza artistica, di creazione e interazione con le stanze del palazzo. 

Rivoluzione_Stanze è un lavoro performativo, presentato per l'occasione in una modalità installativa. Nelle due giornate, durante l'orario di apertura del Palazzo, il pubblico potrà entrare e visitare l'esposizione. L'ingresso non sarà vincolato ad un orario preciso di inizio della performance, che verrà ripetuta più volte. Il pubblico potrà entrare liberamente, muoversi nello spazio, scegliere dove posare lo sguardo.
Rivoluzione_Stanze è un lavoro su materiali diversi: performativi, visuali, sonori e testuali. La residenza a Palazzo Vizzani è stata l'occasione che ha permesso agli artisti di riformulare e ampliare i materiali dello spettacolo Rivoluzione (Venere in Teatro, SpazioFarma 2018) a partire dalla relazione con alcune stanze del palazzo. La performance diventa quindi un nucleo dal quale si dispiegano nello spazio e nel tempo i diversi materiali che lo compongono. Il lavoro verrà presentato in un arco di tempo di tre ore in cui il pubblico attraverso le diverse sale incontrerà – in loop di 45 minuti - il materiale performativo, visuale, sonoro e testuale, in un unico affresco.

Rivoluzione_Stanze è un lavoro coreografico sull'attenzione, l'ascolto e la memoria. È la creazione di uno spazio e di un tempo in cui percepire la distanza tra le cose. Attraverso uno studio dei movimenti e dell’interazione con lo spazio e coi suoni si ricrea un percorso di piccoli gesti, lenti, ponderati, carichi di significato. Un percorso che si snoda come un filo, che si tende e si riavvolge, si afferra, si lascia scorrere o si ferma. I movimenti sono pensati in relazione allo spazio e come relazione tra i vari artisti coinvolti. Il risultato è un dedalo di materiali diversi. La performance di Lucia e Alice incontra gli ambienti del palazzo, il suono di Achille e l’intervento pittorico di Pietro Ramella. Lo spazio si dispiega e accoglie esperienze artistiche diverse e risultati diversi che formano un tutt’uno. Palazzo Vizzani diventa cornice e nucleo, contenitore e protagonista, punto di incontro dei diversi sguardi degli artisti che mettono insieme le loro riflessioni su diversi supporti: i gesti, le tele, il suono. Percorsi e visioni che comunicano, si rincorrono e si incrociano, come le stanze del palazzo.


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Rocchetta Mattei riaperta al pubblico con un nuovo percorso

    • dal 23 maggio al 31 agosto 2020
    • Rocchetta Mattei
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900

I più visti

  • "Sotto le stelle del cinema": il programma del cinema in Piazza Maggiore e al BarcArena

    • Gratis
    • dal 4 luglio al 1 settembre 2020
    • Piazza Maggiore e BarcArena
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 29 novembre 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Rocchetta Mattei riaperta al pubblico con un nuovo percorso

    • dal 23 maggio al 31 agosto 2020
    • Rocchetta Mattei
  • La Collina delle Meraviglie: il programma dal 16 giugno al 15 settembre

    • dal 16 giugno al 15 settembre 2020
    • Colli bolognesi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento