menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

11 mila umanoidi in Piazza Maggiore: un messaggio per l'ambiente

L'installazione si è arricchita del contributo portato dai bolognesi, che hanno creato i propri Abi-tanti riutilizzando imballaggi in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, dando vita a un vero e proprio riciclo creativo

Piazza Maggiore si è colorata di oltre 11.000 umanoidi, che invitano a riflettere su temi di grande attualità come l’identità, la differenza e la sostenibilità ambientale, in occasione dell’ultima giornata di All 4 the green, la manifestazione dedicata ai temi ambientali che ha preceduto il G7 Ambiente di Bologna.
 
Abi-tanti è un progetto itinerante che ha già percorso l'Italia, l'Europa e il mondo fino alla lontana Australia. La moltitudine migrante cresce volta per volta con gli esemplari creati nei tanti luoghi che hanno adottato il progetto. Così, in Piazza Maggiore l’installazione si è arricchita del contributo portato dai cittadini bolognesi, che hanno creato i propri Abi-tanti riutilizzando gli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, dando vita a un vero e proprio riciclo creativo.

La moltitudine migrante, progetto a cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in collaborazione con CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi), e i Consorzi per il Riciclo di Acciaio (Ricrea), Alluminio (CiAl), Carta e Cartone (Comieco), Legno (Rilegno), Plastica (Corepla) e Vetro (Coreve). In 20 anni, CONAI e i Consorzi di Filiera hanno infatti avviato a riciclo oltre 50 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio sul territorio nazionale, evitando l’apertura di 130 discariche di medie dimensioni e l’emissione di oltre 40 milioni di tonnellate di CO2.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento