Domenica, 13 Giugno 2021
Politica Reno / Viale Palmiro Togliatti

Festa Sel, intervista a Nichi Vendola: "Al PD dico, ma che ci state a fare ancora con quelli?"

Il governo in bilico, le parole di Letta e Napolitano nell'intervento del leader Sel alla Festa intervistato da Curzio Maltese: "Critico il Pd con l'ottica di ricostruire una coalizione per governare"

Nichi Vendola e Curzio Maltese

Una mini-festa dell'Unità quella di Sinistra Ecologia e Libertà, in programma al Parco di Viale Togliatti dal 26 al 29 settembre. Pochi stand, tutti i simboli, dalla Palestina, alle associazioni come Libera e Emergency, un angolo relax e narghilè in puro stile arabo e, ovviamente, un ristorante con tantissime persone in fila.

Tra gli alti palazzi di Borgo Panigale, quello che ero uno "zoccolo duro" della sinistra bolognese, si sviluppa l'evento che vede, tra gli altri ospiti Moni Ovadia, che parlerà di guerra e Sira, e la conclusione con Maurizio Landini, leader Fiom.

La kermesse si apre con l'arrivo di Nichi Vendola, immediatamente incalzato dai giornalisti sulle sorti del governo di larghe intese: "E' nato in continuità con il governo Monti, con le politiche di austerità che colpiscono il welfare e la democrazia in Italia. Bisogna trovare in Parlamento una maggioranza che faccia la legge elettorale e tornare alle urne". (GUARDA IL VIDEO)

Per Vendola è "penoso evocare la stabilità mentre va in scena una politica terremotata e al Pd dico ma che ci state a fare ancora con quelli?" E le frasi di Napolitano (sulla minaccia di dimissioni in massa del PDL/Forza Italia 'atto politico improvviso e istituzionalmente inquietante' - ndr) "parole importanti e definitive sullo stile eversivo del blocco berlusconiano che invoca l'impunità, la persecuzione e lo presenta come eroe risorgimentale, Silvio Pellico..."

E l'alleanza con il PD? "Il popolo del Partito Democratico è un soggetto fondamentale, nel momento in cui critico il Pd per la scelta reiterata di tenere in piedi governi che hanno affossato l'Italia, lo faccio con l'ottica di ricostruire una coalizione per governare il paese. Si deve interrogare sull'esito sociale e politico della subalternità culturale di cui è stata nei confronti del liberismo" (GUARDA IL VIDEO).

Da sempre attivista dei diritti dei gay, risponde anche sulle dichiarazioni di Guido Barilla che aveva ribadito il suo no alle famiglie omosessuali negli spot della casa, invitando addirittura i gay in disaccordo a mangiare un'altra pasta: "Credo si sia reso conto in giornata... No al battutismo che strizza l'occhio ai pregiudizi dell'italietta, quindi ne pagherà lo scotto. A minare la sacra famiglia non è la scoperta di un figlio gay, ma la povertà e la disoccupazione".

Intervistato da Curzio Maltese, storica penna di Repubblica, Vendola riconferma le doti di grande oratore ripercorrendo la missione, la crisi della sinistra, non solo italiana, e il riformismo: "Sono andato sul lettino dello psicanalista quando si è sciolto il PCI, al congresso mi sono venuti i capelli bianchi, un partito che era una grande identità" (GUARDA VIDEO).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa Sel, intervista a Nichi Vendola: "Al PD dico, ma che ci state a fare ancora con quelli?"

BolognaToday è in caricamento