Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Abusi sessuali tra le mura domestiche, in manette patrigno 'orco'

Le violenze sono iniziate nel 2012, quando la bambina aveva 10 anni

Il G.I.P. del Tribunale di Bologna ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 42enne italiano, ora ai domiciliari, indagato di abusi sessuali nei confornti di una minorenne. Le indagini sono state svolte dalla Stazione di Bologna Bertalia, coordinata da Sostituto Procuratore della Repubblica Augusto Borghini.

La ragazza, oggi 14enne, si era confidata con un medico, raccontando che il compagno della madre aveva abusato di lei. Agli abusi seguivano le minacce: se avesse detto qualcosa a qualcuno le avrebbe fatto del male.

Le violenze sarebbero iniziate nel 2012, quando la vittima aveva 10 anni e sarebbero durati fino al 2016: avvenivano, soprattutto, quando la madre si allontanava da casa per delle commissioni, lasciando la figlia sola in compagnia dell’uomo, ma anche quando la donna era sotto la doccia e infine a bordo di un’auto parcheggiata. 

L’indagato, già condannato, con pena sospesa, a otto mesi di reclusione per maltrattamenti in famiglia, è stato definito: “…soggetto dotato di una personalità versata alla sopraffazione nelle relazioni domestiche”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali tra le mura domestiche, in manette patrigno 'orco'

BolognaToday è in caricamento