Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

#Apriamoiporti: il presidio per l'accoglienza davanti alla Prefettura: 'No al razzismo di Stato'

Una cinquantina le sigle che hanno aderito e sono scese in piazza Roosevelt alle 18

 

"Apriamo i porti per non dover più morire nel Mediterraneo". In oltre 300 si sono trovati alle 18 in piazza Roosevelt, davanti alla sede della Prefettura, contro l'annuncio del neoministro dell'Interno Matteo Salvini di chiudere i porti a fronte della richiesta di aiuto lanciata dalla nave Aquarius, ancora in mare con oltre 600 persone a bordo.

Una decisione bollata come "razzismo istituzionale" dai manifestanti, che hanno contestato il Governo Salvini-Di Maio. 

Presenti al presidio anche alcuni esponenti Pd come Sergio Lo Giudice e Francesca Puglisi (criticata da qualche manifestante per es Buona scuola e accusata di fare la "passerella"), Luca Rizzo Nervo e Antonio Mumolo e le consigliere comunali Francesca Mazzoni ed Emily Clancy.

"Oltre 750 morti nel Mediterraneo nel 2018. Il Mediterraneo diventerà il cimitero più grande d'Europa. Ora 629 vite sono sospese nel nostro mare per colpa di una campagna elettorale permanente di ministri razzisti e irresponsabili che si arrogano il diritto di dire chi deve vivere e chi deve morire.

Noi siamo con le 629 persone a bordo della nave Aquarius - scrivono gli organizzatori - Siamo con i 123 minorenni non accompagnati, con gli 11 bambini e con le 7 donne incinte che sono scappate dalle barbarie e dalla morte certa dei loro paesi d'origine.

Qui si tratta di omissione di soccorso, la legge del mare viene messa in discussione per fermare i flussi migratori. Le vite umane vanno salvate! Noi diciamo a gran voce: accogliamo i profughi a bordo dell'Aquarius! Chi non capisce che sono vite umane, è complice di quelli che li stanno lasciando morire.

Per questo troviamoci tutte e tutti alle 18 in Piazza Roosevelt a Bologna, davanti alla Prefettura, per un presidio antifascista, antirazzista a sostegno della nave Aquarius, per l'apertura dei nostri porti e l'accoglienza dei profughi e delle profughe, delle donne, degli uomini, delle bambine e dei bambini".

Agedo Bologna; Anpi Bologna; Anpi "Pratello"; ArciBrecht; Arcigay "Il Cassero"; ARCISolidarietà Bologna; Asd Il Grinta; Ass. Labù ;Ass. Le Ortiche; Ass. Lesbiche Bologna; Ass. Orlando; Boga sport; Camilla - emporio di comunità; Cantieri Meticci; Cgil Bologna ; Chiesa Metodista Bologna e Modena; Circolo Accatà; Circolo Guernelli; Circolo La Fattoria; Circolo Millennium; Circolo Ritmo Lento
Cobas Scuola Bologna; Comitato Bologna Pride; Comitato provinciale ARCI Bologna; Donne in nero Bologna; Famiglie arcobaleno ; Frame; Gaylex; Gruppo Trans* Bologna; IDA Iniziativa Donne Aids; Komos ;Libera Bologna; Lila - Lega italiana per la lotta contro l'aids; Link Bologna - Studenti Indipendenti; MGS Bologna; MigraBO; MIT ( movimento di identità Trans *); Mujeres Libres ;Non una di meno Bologna; Plus Onlus; Piazza Grande; Radicali Bologna; Red Bologna; Sindacato degli Universitari; Uaar Bologna ; Uisp Emilia Romagna; UniLGBTIQ+; Tpo; Labas; Cua; Crash; Social Log;

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento