menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Agenzia Dire

foto Agenzia Dire

Alle Montalcini alunni disegnano canzone per compagno autistico

È il risultato di un progetto di musicoterapia seguito dalla classe di Giuseppe alle scuole medie Rita Levi Montalcini. Disegni donati al Centro terapeutico Antoniano Insieme per aiutare altri bambini

Aiutare un alunno con disturbi dello spettro autistico e insegnare a tutti i ragazzi a comunicare con le persone fragili. È il risultato del progetto che ha visti protagonisti Giuseppe, 13enne nello spettro autistico che segue un percorso di musicoterapia al Centro terapeutico Antoniano Insieme, e i suoi compagni di classe alle medie Rita Levi Montalcini di Bologna.

Per aiutare Giuseppe a imparare la canzone "Il leone si è addormentato", i compagni ne hanno realizzato una versione disegnata: l'uso della Comunicazione aumentativa alternativa, che prevede anche l'uso di immagini, può migliorare la comunicazione di chi, come Giuseppe, ha difficoltà a usare il linguaggio orale e la scrittura.

"Questo progetto è nato da una catena virtuosa - dice la dirigente scolastica Silvia Orlati - Il percorso di musicoterapia è inserito nel Piano educativo individuale di Giuseppe e i compagni erano interessati, volevano capire dove andava quando non era in classe. Grazie alla collaborazione dell'educatore di Giuseppe e dell'insegnante di arte Vittorio Orban, gli alunni hanno realizzato alcuni disegni che illustrano le strofe del brano".

"La musica è un canale buono per aiutare l'interazione delle persone con disturbo dello spettro autistico - racconta Annarosa Colonna, direttrice sanitaria del Centro terapeutico Antoniano Insieme - Il canale musicale segue reti neurali diverse rispetto a quelle della parola ed è più accessibile nell'autismo".

"Il brano scelto è orecchiabile, ritmato e utilizza un linguaggio accessibile- continua Colonna- Anche Giuseppe ha partecipato attivamente all'iniziativa e i cartelloni con le strofe disegnate gli hanno consentito un recupero lessicale. Questo percorso ha svolto un compito di integrazione, anche culturale - spiega- perché ciò che non si conosce può spaventare, ma quando ci si avvicina non fa più paura".

I cartelloni con i disegni oggi sono stati donati al Centro terapeutico Antoniano Insieme per poter aiutare altri bambini con le stesse difficoltà. Per l'occasione Giuseppe e la sua classe hanno cantato "Il leone si è addormentato".

(Red-Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento