Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Bologna città ancora deserta: da lunedì si ritorna in attività

Ancora strade libere eserrande abbassate sia in centro che in periferia. E il solito tormentonedi tutte le estati: "C'è la crisi e la gente va in ferie?"

Per fortuna o purtroppo in questa terza settimana di agosto la città è ancora semi-vuota. Sia in centro che in periferia, strade libere e serrande abbassate di tantissime attività commerciali. 

Una barista di via Toscana ha resistito alla morìa, e all'afa, chiudendo solo il giorno di Ferragosto: "Non posso chiudere, nè posso andare in ferie" dice a Bologna Today "prima qui c'era viavai, tra operai mattinieri e lavoratori, ora è calato molto, molte aziende della zona industriale di Pianoro hanno messo in cassa integrazione, se non hanno addirittura chiuso, quindi io ho un mutuo da pagare e devo prendere tutto quello che c'è".

Dello stesso avviso un tabaccaio, anch'egli stoico lavoratore d'agosto: "Un mio amico mi ha detto che al mare il calo si vede eccome, ma se non sono al mare e la città è vuota, dove sono i bolognesi?", forse nei centri commerciali, aggiungiamo noi "certo ormai sono diventati come delle piazze, si incontrano lì, passeggiano, non spendono, ma c'è l'aria condizionata, altrimenti tutti in crisi, ma vanno in ferie?".

Non sembrano sentire la crisi invece le attività gestite da cinesi, soprattutto i parrucchieri, ormai diversi in città, alcuni quest'anno hanno chiuso per il ponte di Ferragosto, ma lavorano a pieno ritmo e non tutti sono così low-cost: "Abbiamo tre fasce di prezzo e prima di effettuare qualsiasi trattamento, colore, taglio, messa in piega, diciamo al cliente quanto spende, per noi è importante che si fidi di noi che abbiamo la fama di copiare tutto, non falsifichiamo certo i prodotti per capelli" ci dice Mario, parrucchiere in zona Murri, ma presumibilmente non è il suo nome originale "le persone tornano da noi e non solo per il prezzo giusto, quello conta, ma anche perchè i nostri orari sono compatibili con chi esce dal lavoro e, con orario ridotto, ci siamo anche la domenica". Comunque la si pensi, chi di noi non ha trovato difficoltà con gli orari dei negozi non certo tipici di una città che non dorme mai.

Tuttavia, gli amanti delle città deserte, della bicicletta in libertà e del silenzio di agosto hanno ancora poche ore per godersi lo spettacolo: molti negozi e aziende riapriranno lunedì e la città riparte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna città ancora deserta: da lunedì si ritorna in attività

BolognaToday è in caricamento