rotate-mobile
Cronaca San Benedetto Val di Sambro

Il tunnel delle tragedie: cadavere nella galleria del Rapido 904

Rinvenuto nel pomeriggio e non ancora identificato, nella galleria fra San Benedetto Val di Sambro e Vernio, che fu teatro della Strage del Rapido 904 Napoli- Milano

Il tunnel della Direttissima, sull'Appennino tosco-emiliano, fra San Benedetto Val di Sambro e Vernio, ancora teatro di sciagure. Nel pomeriggio è stato rinvenuto un cadavere non ancora identificato e sono ancora da chiarire tanti dettagli. Secondo le prime informazioni rese note dalla polizia ferroviaria, si tratterebbe di un uomo fra i trenta e i quarant'anni. "E' probabile che l'uomo si stato investito da un treno - dice all'ANSA il dirigente del compartimento Emilia-Romagna della polizia ferroviaria, Sandro Giuliano - ma al momento non siamo ancora in grado di dire se si tratta di suicidio o di altro".

IL RINVENIMENTO. A dare il primo allarme, verso le 17, il personale di un merci, che vede qualcosa di strano accanto hai binari. La conferma arriva poco più tardi dai macchinisti di un regionale che confermano la presenza di un cadavere, nei pressi dell'uscita di Vernio. La Polfer, accorsa sul posto, avvia le indagini.

LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA. Il tratto non è adibito alla circolazione dell’Alta Velocità e i treni regionali e Intercity hanno viaggiato, con mezz’ora di ritardo, su binario unico fino alle 19, quando la circolazione è stata bloccata totalmente per permettere le indagini e i rilievi.

IL TUNNEL DELLA TRAGEDIA. Nella stessa galleria la Strage di Natale, l’attentato del 23 dicembre 1984 al treno rapido 904 Napoli-Milano. Gli attentatori attesero che il treno entrasse in galleria, potenziando così la deflagrazione e provocando così la morte di 15 persone e oltre 250 furono i feriti. Nel 1986 Pier Luigi Vigna, il magistrato anti-mafia deceduto proprio oggi, imputò la strage alla mafia corleonese, mandante Totò Riina.

Il 4 agosto del 1974, nei pressi di San Benedetto Val di Sambro vi era stato un attentato all’Espresso Roma-Monaco di Baviera; questa volta il bilancio fu di 12 morti e 80 feriti. L'atto terroristico fu attribuito all’associazione neofascista Ordine Nero.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tunnel delle tragedie: cadavere nella galleria del Rapido 904

BolognaToday è in caricamento