menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sostegno allo studio per gli orfani dell'Arma, siglato patto tra Fondazione Carisbo e Onaomac

Alla firma del protocolo d'intesa erano presenti il presidente Sibani e i generali Vitale e Fischione

Questa mattina, presso la Legione Carabinieri Emilia Romagna, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Leone Sibani e il Presidente dell’ Onaomac - Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri, Generale Cesare Vitale, hanno firmato il protocollo d’intesa che prevede l’erogazione di sostegni economici da parte della Fondazione al fine di permettere agli studenti meritevoli, sostenuti dall'ente, di adempiere all’obbligo di istruzione e di accedere al mondo del lavoro. L’evento si è svolto alla presenza del Comandante di sede, Generale di Divisione Adolfo Fischione.

L’Opera Nazionale Assistenza orfani militari Arma Carabinieri è un Ente Morale di natura privatistica che assiste gli orfani dei militari dell'Arma dei Carabinieri di qualsiasi grado fino al conseguimento della laurea, e a vita se si tratta di giovani con disabilità. L’Opera oggi si occupa di circa 1000 orfani attraverso contributi volontari, elargizioni liberali, o contribuzioni istituzionali, all’interno delle quali rientra il protocollo di intesa con la Fondazione.

Nella fattispecie, la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, nell’ambito dei propri progetti nel sociale, si è resa disponibile ad erogare borse di studio e/o assegni di ricerca in favore degli assistiti dall’Onaomac. che risulteranno meritevoli, in base a requisiti che verranno successivamente stabiliti tra le parti. Inoltre si impegna a collaborare per favorire le migliori condizioni per l’accesso al mondo del lavoro dei giovani in carico all'ente benefico.

Obiettivo dell’accordo è permettere ai giovani di adempiere all’obbligo di istruzione per il conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il 18° anno d’età.
In base agli impegni definiti dal protocollo di intesa, l’Onaomac dovrà predisporre i bandi relativi all’erogazione di sostegni economici, necessari per adempiere all’obbligo di istruzione, e informare annualmente la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna riguardo alle emergenze in essere e alle richieste di contributo economico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento