Malalbergo: apre un Centro di accoglienza straordinaria per richiedenti asilo

Sedici persone andranno in una struttura tra Altedo e Casoni

Foto archivio

Sarà aperto sul territorio di Malalbergo un nuovo Centro di accoglienza straordinaria (Cas) dedicato 16 richiedenti asilo. Ad annunciarlo è il Comune, attraverso una nota pubblicata sul sito dell'ente pubblico: "La Prefettura di Bologna ha comunicato al Comune di Malalbergo l’apertura di un nuovo Centro di accoglienza straordinaria, CAS, situato in un immobile di proprietà privata fuori dal centro abitato, in zona extraurbana, tra Altedo e Casoni a ridosso della SS64 Porrettana - si legge -  La Prefettura, nel disporre l’apertura del Cas, ha comunicato al Comune che nell’immobile privato, dato in gestione ad una cooperativa individuata dalla Prefettura stessa, saranno ospitati fino ad un massimo di 16 richiedenti asilo, già inseriti in percorsi di accoglienza da oltre un anno e finora ospitati in una struttura che è stata dismessa".

La struttura dismessa è quella di Crespellano,  e a Malalbergo è il secondo  CAS che viene aperto a distanza di tre anni dall’apertura del Centro di accoglienza in via Chiavicone. La gestione e i costi dei due centri sono a carico della Prefettura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

Torna su
BolognaToday è in caricamento