Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Savena / Piazza Belluno

Lite per una donna: 30enne sparato dal suo rivale in piazza Belluno

Sarebbe stata la gelosia a far premere il grilletto ieri notte contro un cinese. A ferirlo, con un colpo di pistola, un conoscente che lo accusa di aver insidiato la moglie. Fermato l'aggressore

Una donna al centro della violenta lite sfociata nel sangue la scorsa notte in piazza Belluno, alla prima periferia della città.
La gelosia di un marito tradito avrebbe premuto il grilletto e sferrato così un colpo di pistola contro un 30enne cinese, regolare in Italia e incensurato. Il malcapitato ha riportato una ferita al polso: trasportato all'ospedale Maggiore è stato giudicato guaribile in 10 giorni. A colpirlo un suo connazionale, che dopo il diverbio si è dato alla fuga, ma che la polizia avrebbe già identificato.

A dare l'allarme, poco dopo mezzanotte, è stato un amico del ferito, anch'egli cinese di 28 anni, dopo avere ricevuto sul telefonino un messaggio dal trentenne che chiedeva aiuto e lo pregava di raggiungerlo in piazza Belluno.

IL LITIGIO POI LO SPARO. Prima di essere portato in ospedale la vittima ha raccontato agli agenti di essere stato avvicinato sotto casa, nei pressi di piazza dell'Unità, dal suo aggressore, che conosceva. Con la scusa di andare a bere qualcosa insieme, lo ha fatto salire in macchina, poi avrebbe cominciato ad accusarlo di avere insidiato sua moglie. I due hanno discusso e quando il trentenne è sceso dall'auto, l'altro lo ha rincorso e gli ha sparato, poi è risalito sulla vettura per allontanarsi.

Il ferito ha raccontato di avere sentito esplodere due colpi, ma la polizia non ha trovato nessun bossolo sul luogo della sparatoria. A quanto si è appreso, il presunto aggressore sarebbe un venticinquenne con qualche precedente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per una donna: 30enne sparato dal suo rivale in piazza Belluno
BolognaToday è in caricamento