Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Addio all'ematologo Sante Tura. Bonaccini e Donini: "Se Bologna è un’eccellenza, lo dobbiamo a lui"

Impegnato nella lotta ai tumori del sangue sin dagli anni Cinquanta, Tura, professore emerito dell’Università degli Studi di Bologna, è stato direttore dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico Sant’Orsola

Se n'è andato a 92 anni l'ematologo Sante Tura, professore emerito dell’Università degli Studi di Bologna, direttore dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli”. 

“Se ne va uno tra i fondatori dell’ematologia in Italia, una persona che ha saputo coniugare impegno, professionalità ed immensa umanità. Se Bologna è un’eccellenza nella lotta alle patologie del sangue lo dobbiamo innanzitutto a lui, alla sua lungimiranza e capacità. Alla volontà e determinazione di curare malattie che, all’inizio della sua carriera di medico, sembravano incurabili e inguaribili”, questo il cordoglio del presidente della Regione, Stefano Bonaccini e dell'assessore alla salute, Raffaelel Donini. 

“Uno dei padri dell’ematologia, un luminare di fama internazionale, ma sopratutto un medico, che ha elevato l’umanità della cura ad orizzonte di ogni sua ricerca. Lo piange la sua Bologna, con profonda riconoscenza per l’opera di un’intera vita”. Così il sindaco di Bologna Matteo Lepore sulla scomparsa del professore. 

Impegnato nella lotta ai tumori del sangue sin dagli anni Cinquanta, Tura, professore emerito dell’Università degli Studi di Bologna, è stato direttore dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico Sant’Orsola, presidente di Ail e della Società italiana di ematologia. 

“Una figura straordinaria - concludono Bonaccini e Donini -, che lascia in tutti coloro che l’hanno conosciuto, come medico, come insegnante, un ricordo profondo. Alla sua famiglia e a tutti i suoi cari le nostre più sentite condoglianze”.

Chi era Sante Tura, il 'guardiano del sangue'

Ribattezzato il “guardiano del sangue”, si è comunque sempre definito “un medico”. Ha avuto  una lunga e brillante carriera: professore dell’Università di Bologna, direttore dell’Istituto ematologico del Policlinico Sant’Orsola di Bologna, fondatore e direttore dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli”. Fin dagli esordi si è dedicato allo studio dell’ematologia con  passione, impegnandosi nell’applicazione delle terapie più all’avanguardia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio all'ematologo Sante Tura. Bonaccini e Donini: "Se Bologna è un’eccellenza, lo dobbiamo a lui"

BolognaToday è in caricamento