rotate-mobile
Cronaca Baricella

Esercito in presidio sul territorio: novità per l'operazione "Strade Sicure"

Da questo mese di giugno il timone per il presidio del territorio in Emilia passa dal Colonnello Cesare Canicchio al comando del raggruppamento "Emilia Romagna" dal Colonnello Emanuele Canale Parola

Passaggio di timone per il coordinamento dell'operazione 'Strade sicure' in Emilia, che l'Esercito svolge in supporto alle Forze dell'Ordine. Da questo mese di giugno, il reggimento Genio Ferrovieri cede il comando del Raggruppamento "Emilia Romagna" al 121° reggimento Artiglieria controaerei.

Dalla seconda metà del mese di dicembre 2018, infatti, il raggruppamento - sotto la guida del reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore, e rinforzato da personale proveniente dal 6° reggimento Genio Pionieri di Roma, 2° reggimento Genio Pontieri di Piacenza,  Multinational CIMIC Group di Motta di Livenza (TV)  e dal 121° reggimento a. c/a "Ravenna" di Bologna - aveva assunto la responsabilità del'Operazione"Strade Sicure" per continuare a garantire e incrementare la sicurezza presso i principali luoghi sensibili delle città di Bologna, Ferrara, Modena, Parma e Rimini.

L'operazione di presidio dei territori svolta nell'ultimo semestre ha contato 3.850  controlli,  18 arresti, 20 denunce, 23 fermi, sequestro di 1220 grammi di sostanze stupefacenti varie.

Il Comando del raggruppamento "Emilia Romagna

In questi giorni dunque il comando del raggruppamento "Emilia Romagna", guidato dal Colonnello Emanuele Canale Parola, torna ad essere dislocato nella Caserma “Corrado Viali”, sede del 121° reggimento "Ravenna".

"Il raggruppamento - spiegano dall'Esercito - si compone di uomini e donne dell’esercito che, costantemente, operano in concorso e congiuntamente con le forze dell’ordine (carabinieri, polizia e guardia di finanza) per il contrasto alla criminalità e per il controllo del territorio".

"Da oltre dieci anni - chiosano dal 121° reggimento - l’operazione “Strade Sicure” contribuisce al mantenimento della sicurezza del territorio nazionale, mettendo a disposizione della collettività la professionalità e l’esperienza, maturata nei teatri operativi, dei militari dell’esercito".

Colonnelli Canicchio e Canale Parola

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercito in presidio sul territorio: novità per l'operazione "Strade Sicure"

BolognaToday è in caricamento