Cronaca Via di Corticella

Weekend di furti e atti osceni in segno di 'protesta': scattano tre denunce

Quattro marocchini trovati in possesso di smart-phone di dubbia provenienza sono stati portati in Questura, al via una rimostranza a "luci rosse". Poche ore dopo scatta un'altra denuncia per furto, il 'colpo' consumato in un bar di via Pietramellara

Tre le denunce per furto spiccate dalla Polizia nella giornata di ieri, domenica 26 gennaio, in due diverse circostanze. Durante uno degli episodi, i fermati, in forma di protesta contro gli agenti che li avevano colti con le 'mani nel sacco', hanno approntato una 'stramba' rimostranza, a luci rosse. Si sono così guadagnati pure una denuncia per atti osceni in luogo pubblico.

Il primo episodio ha avuto luogo ieri nella tarda mattinata in via di Corticella: la titolare di un bar aveva chiamato il 113 per chiedere un intervento, inquanto era stata infastidita da alcuni clienti, che non volevano lasciare il locale, nonostante fosse giunto l'orario di chiusura. Dopo un alterco con i quattro prepotenti avventori - tutti poco più che ventenni, di nazionalità marocchina e con precedenti vari alle spalle - la donna è finalmente riuscita a fargli guadagnare l'uscita. Nel frattempo è giunta sul posto una volante, che ha comunque proceduto al controllo dei quattro soggetti. Alla vista degli agenti uno di loro ha tentato di sbarazzarsi di un I-phone 5 in suo possesso. A quel punto è scattata la perquisizione. E un altro smartphone è stato trovato in uso ad un altro dei quattro fermati. Nessuno dei due ha saputo spiegare la provenienza dei telefonini- risultati poi rubati.

I due soggetti - uno dei quali gravato anche da un'ordine di espulsione perchè irregolare sul territorio - sono quindi stati accompagnati in Questura, dove hanno pensato approntato un 'siparietto' di protesta davanti agli agenti: si sono infatti denudati. A quel punto alla denuncia per ricettazione, e per non aver ottemperato all'ordine di espulsione se n'è aggiunta una terza, quella per atti contrari alla pubblica decenza. 

Nella stessa giornata di ieri, anche un'altra denuncia per furto. Nei guai è finita una bolognese di 27anni, che con un sodale, è stata sorpresa mentre nel Bar Bianco di viale Pietramellara armeggiava in maniera sospetta intorno alla borsa di una cliente. Dopo che la coppia si è allontanata dal locale, la malcapitata ha controllato la sua borsetta e si è accorta che all'interno non c'era più il portafogli, contenete diversi contanti e tutti i suoi documenti. Con lei il partner, che si è gettato in corsa fuori dal bar nel tentativo di raggiungere la coppia appena allontanatasi. L'uomo è riuscito a bloccare solo la donna. Sul posto è quindi stata allertata la polizia, che ha così denunciato la giovane per furto aggravato in concorso.

E' SUCCESSO NEL WEEKEND, LEGGI ANCHE:

Gli rubano il cellulare e lo prendono a bottigliate
San Lazzaro, rapinata la sala slot "Royal Jackpot": minacciato il barista, rubati 7 mila euro

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend di furti e atti osceni in segno di 'protesta': scattano tre denunce

BolognaToday è in caricamento