rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Savena / Via Nicolò Paganini

Finta fioraia deruba nonnina, poi lascia 'segnale' sul muro per indicare la refurtiva ai complici

Ennesimo furto ai danni di un'anziana, una donna di 96 anni. Stavolta la messa in scena vede una finta venditrice di fiori e piante che è stata accolta in casa e ha approfittato della situazione per rubare la catenina che la donna aveva al collo

Una storia brutta e triste, ma con un finale migliore di tanti altri. Non si è fatta alcuno scrupolo questa finta venditrice di fiori a domicilio quando, accolta gentilmente dall'anziana a cui aveva bussato e dalla sua badante, ha approfittato dell'assenza della seconda (che si è spostata nella stanza accanto solo per recuperare le mascherine) per derubare la nonnina della catenina d'oro che aveva al collo. E' successo ieri in via Paganini (zona via degli Orti). 

Le due donne sentono suonare alla porta e aprono alla 33enne che si spaccia per una venditrice. La fanno accomodare, ma non hanno intenzione di acquistare nulla. La badante si allontana solo per qualche minuto allo scopo di prendere le mascherine e quando torna trova l'anziana in lacrime con in mano il ciondolo d'oro (un crocifisso) che solo poco prima era al collo della 96enne: "Mi hanno rubato la catenina" ha detto alla badante, che subito si è precipitata fuori per inseguire la ladra. 

La donna, nata in Polonia nel '57, riesce a raggiungere la finta fioraia e mette astutamente in atto il suo piano: invece di accusarla le dice di aver cambiato idea e di voler comprare qualcosa. Le due risalgono nell'appartamento per le trattative, dove nel frattempo era arrivato anche il figlio dell'anziana. Poco dopo sono arrivati i Carabinieri allertati subito dall'uomo. La presunta ladra (originaria di Reggio Emilia ma domiciliata a Bologna) viene perquisita in questura, ma addosso non ha nulla. 

Il mistero della catenina scomparsa: una moneta sul muretto è il "segnale"

Dove è finita la catenina se non ce l'ha lei? I Carabinieri tornano sul posto e ripercorrono il tragitto che potrebbe aver fatto la "fioraia". Notano su un muretto una moneta da un euro e incuriositi approfondiscono: ecco che proprio lì era nascosta la collanina. Probabilmente un segnale per i complici che avevano il compito di recuperare la refurtiva. La 33enne è stata quindi arrestata per furto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finta fioraia deruba nonnina, poi lascia 'segnale' sul muro per indicare la refurtiva ai complici

BolognaToday è in caricamento