rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Castel Maggiore

Linee regionali: tentato furto di cavi di rame, danni al sistema di gestione e treni cancellati

Rallentamenti e cancellazioni di treni fra Bologna (Bivio Battiferro) e Castelmaggiore, sulla linea Bologna - Padova. In Emilia Romagna, nel primo trimestre 2015, 23 furti con danno economico di circa 105 mila euro

Un tentativo di furto di cavi in rame ha causato rallentamenti al traffico ferroviario lunedì 18 (dalle 16.45 alle 18.40) e martedì 19 maggio (dalle 17.00 alle 17.35) fra Bologna (Bivio Battiferro) e Castelmaggiore, sulla linea Bologna – Padova. Lo fa sapere Trenitalia che precisa: "L’asportazione e il danneggiamento del materiale tecnico in rame ha provocato saltuari guasti ai sistemi di gestione e controllo della circolazione, con cancellazioni di sei collegamenti, limitazioni/deviazioni di percorso e ritardi fino a 70 minuti per altri 27 convogli".

L’anomalia è stata riscontrata dalle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana. Come si legge nella nota, la sottrazione di rame non comporta problemi di sicurezza al trasporto ferroviario poichè determina l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie utilizzate per la gestione della circolazione dei treni, ma i convogli si fermano immediatamente con l’automatica disposizione al rosso (la cosiddetta via impedita) dei segnali delle stazioni e sulle linee interessate.

Il guasto è immediatamente segnalato alla Sala operativa che monitora istante per istante il traffico ferroviario. La circolazione quindi è notevolmente perturbata con conseguenti e considerevoli ritardi a danno dei viaggiatori. Pesanti le ripercussioni anche per l’azienda soprattutto in termini economici e di immagine.

I DATI IN EMILIA ROMAGNA. In Emilia Romagna, nel primo trimestre 2015, il sistema ferroviario regionale ha registrato 23 furti, con un danno economico di circa 105 mila euro per il ripristino del rame trafugato; i treni coinvolti – compresi le ripercussioni per i tentati furti - sono stati 164 per 4.360 minuti di ritardo (pari a circa 3 giorni).

A livello nazionale sempre nei primi tre mesi del 2015 l’asportazione e il danneggiamento di materiale tecnico in rame hanno provocato ritardi a 1.241 treni per oltre 27 mila minuti (pari a circa 19 giorni). Per tentativi di furto i treni interessati da ritardi sono stati 301 per oltre 5.300 minuti di ritardo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linee regionali: tentato furto di cavi di rame, danni al sistema di gestione e treni cancellati

BolognaToday è in caricamento