Cronaca

Blitz delle Fiamme Gialle, 37% irregolari: sequestri e sospensione licenze

126 irregolarità per omessi scontrini e ricevute. A violare soprattutto ristoranti, profumerie e minimarket in città

Su 341 controlli compiuti dalla Guardia di Finanza di Bologna in materia di scontrini e ricevute fiscali, che hanno interessato anche Cosmoprof e Mineralshow, in oltre il 37% dei casi (126 irregolarità) è risultato che il documento fiscale non era stato emesso.
Maggiori irregolarità in pizzerie e ristoranti (27%), profumerie (12%), e alimentari e minimarket (6%). La maggior parte delle contestazioni rilevate sono frutto delle segnalazioni dei cittadini al 117, nel 2013 sono state 121 di cui 59 per omesso rilascio del documento fiscale. Dall'inizio dell'anno sono state inoltrate tre proposte di sospensione della licenza per il ripetuto omesso rilascio del documento fiscale nei confronti di ristoranti e un autolavaggio ed eseguite altrettante chiusure.

COPISTERIE. Nella zona universitaria, con la collaborazione dei funzionari Siae, sono stati sequestrati in due copisterie 105 copie di libri, 956 libri riprodotti su file, 2 personal computer, 2 hardisk e 2 fotocopiatrici. Sono state denunciate tre persone per il reato di riproduzione abusiva di opere letterarie. In materia di lavoro sono stati scoperti sei lavoratori "in nero" e proposta alla Direzione Provinciale del Lavoro la chiusura di due esercizi visto che all'atto del controllo vi erano presenti dei lavoratori irregolari in misura superiore al 20% del totale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz delle Fiamme Gialle, 37% irregolari: sequestri e sospensione licenze

BolognaToday è in caricamento