rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Budrio

Ergastolo per Igor il russo, la sentenza: "Mai pentito. Spietata geometria criminale"

Igor-Norbert Feher, freddo e spietato, non si è mai pentito. Così secondo i giudici che lo hanno condannato all'ergastolo

Igor "il russo", freddo e spietato, non si è mai pentito. Così secondo i giudici che lo hanno condannato all'ergastolo, che nella sentenza scrivono: la sua "lucida e spietata geometria criminale" non deve lasciare "sbavature nella fase esecutiva o evocare rivisitazioni critiche che possano suonare come autentico pentimento o come inizio di una revisione critica". Feher infatti "non ha inteso fornire alcun autonomo contributo alla ricostruzione dei fatti, rivendicando con compiaciuto orgoglio di 'essere pagato per tacere'".

Igor il russo, ecco cosa c'è dietro il 'ninja' dai tanti volti 

Non c'è stata alcuna concessione delle attenuanti generiche per il killer di Budrio che, oltre all'omicidio di Davide Fabbri è accusato di altri due assassini più reati vari. Come osserva il gup, infatti, la confessione del serbo, "peraltro non completa, si riduce a una semplice contabilizzazione sequenziale refrattaria a ogni profilo di autocritica, quasi come fosse inserita in un fluire deterministico, oggettivamente non associata ad alcuna prospettiva di mitigazione della pena che, peraltro, Feher non sembra nemmeno attendersi".

VIDEO | Arresto Igor "il russo", la cattura dopo una lunga latitanza

Igor il russo, l'omicidio Fabbri 

Aveva avuto la meglio Davide Fabbri, il barista della Riccardina di Budrio, che la sera di sabato primo aprile 2017 aveva affrontato quello che, di lì a pochi istanti, sarebbe diventato il suo assassino.

In un video ripreso dalle telecamere di sorveglianza del bar i fotogrammi immortalano tutta la fase della rapina. Si vede Igor che si palesa improvvisamente con un fucile a canna lunga in mano, intimando e indicando qualcosa a Fabbri.

Le immagini mostrano il barista prima obbedire molto freddamente , poi reagire di impulso tentando di strappare l'arma lunga dalle mani del rapinatore. L'intento riesce dopo una rapida colluttazione, ma nella lotta parte un colpo che ferirà uno dei clienti.

Fabbri infine, fucile impugnato per la canna, cerca di colpire il suo aggressore, che scappa in cucina, inseguito dalla vittima. Le immagini terminano con un colpo sordo. Si saprà poi che la pistola del rapinatore ha esploso un proiettile, ammazzando Fabbri.

Igor parla dal carcere: "Da Fabbri per riscuotere credito 10mila euro" | VIDEO

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ergastolo per Igor il russo, la sentenza: "Mai pentito. Spietata geometria criminale"

BolognaToday è in caricamento