Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Incendi Sardegna, rinforzi dall'Emilia Romagna per sedare le fiamme nell'oristanese

Bonaccini: "Confermato disponibilità di quattro squadre antincendi boschivi, con mezzi e attrezzature, pronte a partire in qualsiasi istante"

L’Emilia-Romagna è vicina alla Sardegna. la vicinanza è espressa dal presidente della nostra Regione, Stefano Bonaccini, "alle persone colpite e alle comunità tuttora minacciate dai devastanti incendi nell’Oristanese". Così il Governatore in un post sulla sua pagina Instagram, aggiungendo che "come  è stato richiesto, con la nostra Protezione civile regionale abbiamo già confermato disponibilità di quattro squadre antincendi boschivi, con mezzi e attrezzature, pronte a partire in qualsiasi istante".

bonaccini-15-5

Incendi in Sardegna: ventimila ettari in fumo e cenere

La situazione in queste ore in Sardegna è critica. La nostra bella isola si trova di fronte ad una vera e propria catastrofe ambientale dopo gli incendi che hanno devastato diverse aree boschive, coltivazioni e aziende agricole. Un danno enorme, inestimabile, che sarà difficile da recuperare. Intanto,Presidente della Regione, Christian Solinas, coordina le operazioni di spegnimento e di soccorso delle quasi 1000 persone che hanno dovuto abbandonare le loro case dalla sala operativa della Protezione Civile Regionale ed è in continuo contatto con la Protezione Civile Nazionale e il Governo, al quale la Regione, dopo l'attivazione dello stato di calamità, la Sardegna chiede provvedimenti immediati di sostegno economico

Il perimetro del rogo comprende un'area stimata al momento in almeno 20 mila ettari. La Protezione Civile regionale della Sardegna ha diramato un nuovo bollettino di previsione di pericolo incendio, che riguarda tutta la zona dell'Oristanese, il Montiferru, la Planargia e parte del Nuorese: il rischio è stato classificato come alto ed è scattato il "preallarme". Codice arancione, ma con attenzione rinforzata, dalla Gallura al Campidano di Cagliari sino al Sulcis.

I soccorsi messi in campo dal Corpo nazionale grazie al modulo internazionale di cooperazione attivato per far fronte all'emergenza dal Dipartimento della Protezione Civile, sono in volo verso l'Isola due Canadair provenienti dalla Francia mentre altri due dalla Grecia sono atterrati ad Alghero alle 4 e mezza di stamattina, pronti a operare.

Si aggiungono alle 57 unità operative a terra, di cui 28 provenienti dai Comandi di Nuoro, Sassari e Cagliari e 29 del locale Comando di Oristano. Placato l'inferno di fuoco a Scano di Montiferro, che ieri aveva causato l'evacuazione di oltre 400 persone. Sempre in azione otto velivoli Canadair, un elicottero del Reparto volo di Sassari e gli elicotteri del servizio AIB regionale.

(In alto Incendi Sardegna - foto Ansa.  In basso post Bonaccini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi Sardegna, rinforzi dall'Emilia Romagna per sedare le fiamme nell'oristanese

BolognaToday è in caricamento