Forza il posto di blocco e sperona i Carabinieri: pericoloso inseguimento sulla Bazzanese

L'uomo ha finto di fermarsi all'alt imposto, per poi ripartire a gran velocità in direzione Crespellano, effettuando manovre e sorpassi pericolosi

Ieri pomeriggio verso le 15.30, i Carabinieri del Radiomobile di Borgo Panigale hanno arrestato un uomo di origini albanesi a conclusione di un lungo inseguimento in auto. L'uomo, alla guida di una Passat, ha forzato un posto di controllo lungo la via Provinciale di Bazzano, fingendo di fermarsi all'alt imposto, per poi ripartire a gran velocità in direzione Crespellano, effettuando manovre e sorpassi pericolosi

I militari si sono messi all'inseguimento coadiuvati da altre pattuglie giunte in rinforzo e, dopo averlo raggiunto dopo circa 20 km di inseguimento, l'automobilista li ha speronati effettuando manovre diversive, tentando subito dopo di fuggire a piedi. Ciononostante, i Carabinieri sono riusciti a bloccarlo e ammanettarlo.

A seguito dell'impatto i due militari hanno riportato contusioni guaribili in 10 giorni mentre l'albanese, non ha riportato ferite. L'uomo, in stato di alterazione, ha rifiutato di sottoporsi a test etilometrici e tossicologici pertanto è verosimile che la sua condotta sia riconducibile al fatto che fosse sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o alcoliche. E' stato  arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • L'olio di arachidi fa male? Ecco la verità

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Segreti e benefici del Tai Chi Chuan

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Nadia Toffa è morta: aveva scelto Bologna per la sua prima uscita pubblica

Torna su
BolognaToday è in caricamento