Cronaca

18esimo anniversario della morte di Marco Biagi: celebrazioni sospese

Il Consiglio comunale di Bologna, la città dove il giuslavorista viveva e fu ucciso, lo ha ricordato osservando un minuto di silenzio

Il 19 marzo ricorre 18esimo anniversario della morte di Marco Biagi e il Consiglio comunale di Bologna, la città dove il giuslavorista viveva e fu ucciso, lo ha ricordato osservando un minuto di silenzio. Biagi fu "barbaramente" colpito dalle nuove Brigate rosse, ha sottolineato la presidente del Consiglio, Luisa Guidone: "Ci stringiamo alla famiglia per il nostro cordoglio".

Biagi è stato ricordato anche dal nipote Giulio Venturi, consigliere comunale di Insieme Bologna. Biagi era "un grande uomo", ha rimarcato Venturi: "Era colto e preparato, era un grande studioso ma allo stesso tempo non perdeva mai di vista i reali valori della vita". In questi giorni di emergena coronavirus "purtroppo le iniziative in sua memoria sono state giustamente sospese- per via dell'emergenza coronavirus, ha aggiunto Venturi- ma persiste l'affetto degli amici, dei colleghi e delle tante persone che lo hanno conosciuto e stimato". Attraverso il minuto di silenzio, il Consiglio ha espresso il proprio cordoglio anche per la scomparsa di Davide Orsini (Pd), consigliere di Quartiere e segretario di circolo al San Donato, ricordato durante la seduta dal dem Vinicio Zanetti. (dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

18esimo anniversario della morte di Marco Biagi: celebrazioni sospese

BolognaToday è in caricamento