menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Cevenini

Maurizio Cevenini

In ricordo del Cev le volontà della famiglia e una partita di calcio

Qualche "problemuccio" nella fase di organizzazione per ricordare l'amatissimo consigliere comunale scomparso 5 anni fa: tutto si è sciolto, è intervenuto anche il sindaco Virginio Merola

Sono già passati cinque anni dalla perdita di Maurizio Cevenini, noto a tutta la cittadinanza come "Cev" ed esattamente come avvenuto negli anni precedenti, anche questo anniversario verrà celebrato con un ricordo durante il Consiglio Comunale.

L'8 maggio 2017 dunque il ricordo di Cevenini, per il quale però c'è stato un "impasse" in fase organizzativa: il cortocircuito, una settimana fa, si era creato di fronte alla proposta da parte di sua figlia Francesca, di far intervenire sia il procuratore aggiunto Valter Giovannini che l'assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Donini, segretario del Pd quando Cevenini morì.

Nella conferenza dei capigruppo non tutti si erano detti d'accordo, preferendo l'ipotesi di un solo intervendo ed optando in quel caso per Giovannini. In seguito, Francesca Cevenini ha ribadito di volere entrambi i nomi e sul tema e' intervenuto anche il sindaco, Virginio Merola, sottolineando la necessita' di far decidere la famiglia. Cosi' sara': i capigruppo hanno riaffrontato il tema oggi, confermando l'invito sia a Giovannini che a Donini.

A quanto riferiscono diversi consiglieri, lasciando la capigruppo, oggi nessuno ha sollevato obiezioni rispetto a questo schema. "Tutto tranquillo", dichiara il capogruppo del Pd, Claudio Mazzanti: "Il caso e' chiuso. Nessuno ha mai pensato di mettere in discussione la volonta' della famiglia". Intanto, nei prossimi giorni ripartirà una delle iniziative a cui proprio Cevenini era piu' legato, cioè la squadra di calcio dei consiglieri comunali. La formazione e i prossimi appuntamenti della squadra saranno presentati domani, in conferenza stampa, dalla presidente del Consiglio comunale Luisa Guidone, dal vicepresidente Marco Piazza e dalla presidente della commissione Sport, Caterina Manca.

Anche questa iniziativa, pero', e' stata condita da un po' di polemica. Prova ne è un post pubblicato nei giorni scorsi su Facebook dalla consigliera (a calciatrice) Roberta Li Calzi, del Pd. "Nel luglio del 2016, appena eletta, ho proposto l'idea di ricostituire la squadra di calcio del Consiglio comunale, che da qualche anno ormai non fa più attività. Mi è stato chiesto di farmi da parte", racconta la democratica: "E cosi', dopo aver raccolto tante adesioni, pronta per organizzare il primo allenamento, ne ho preso atto e mi sono fatta da parte".

Questo "non senza prima aver detto cio' che pensavo (questo mai) e, da quel giorno, sono sempre stata zitta. Perche' lo spirito di quell'iniziativa, che ho capito non essere stato recepito- scrive Li Calzi- era quello di una persona che mi manca molto", cioè Cevenini, "che quando mi incontrava sorridendo mi diceva 'ecco la mia calciatrice preferita'. Solo chi lo sport lo pratica o chi lo ama puo' comprendere il valore della condivisione che si porta dentro".

Aggiunge poi Li Calzi: l'8 maggio, dopo il Consiglio, "giochiamo una bella partita per te, Maurizio, scambiandoci tutti un bell'abbraccio, prima del calcio d'inizio e quando finiamo, con quella gentilezza che ti veniva cosi' naturale e che oggi sembra cosi' difficile per certe istituzioni". Anche della squadra di calcio si e' parlato nella capigruppo di oggi: in seguito ad una segnalazione di Li Calzi, che si è premurata di assicurarsi che l'invito alla prima partita in programma sia inviato anche a Manes Bernardini, dimessosi da consigliere pochi giorni fa. Sulla sua eventuale partecipazione alle partite, visto che la squadra è aperta anche agli ex eletti, nessuna obiezione da parte dei gruppi. 

(agenzia DIRE) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento