Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Saragozza

Spaccio in Montagnola, scoperte case-deposito per il traffico di droga

Emerso il segmento di una filiera che rifornisce il mercato al dettaglio. In tre finiscono in manette

4 kg di hashish, quasi 27mila euro in contanti e tre persone arrestate. E' il bilancio di un’operazione antidroga condotta dai Carabinieri di Bologna. Arresti e perquisizioni sono stati condotti ieri, al termine delle attività rinforzate previste per tenere sotto occhio il parco della Montagnola.

Era da qualche giorno che infatti era stato notato l’andirivieni di alcuni soggetti sospetti tra il noto parco cittadino ed un anonimo appartamento sito nel quartiere Saragozza. In diversi casi, gli uomini individuati erano stati sottoposti a controllo e trovati in possesso di modeste quantità di stupefacente.

Nel pomeriggio di ieri è scattata la perquisizione all’interno della prima abitazione. Nei guai è finito un 37enne leccese, insospettabile insegnante di musica. Ingegnosamente occultati dietro a una libreria, sono infatti stati rinvenuti due panetti di hashish del peso di circa 200 grammi, una bilancina di precisione e 1.900 euro in contanti.

Ulteriori indagini hanno portato a perquisizione un'altra casa, presumibilmente l'anello superiore della catena di rifornimento, una casa alla periferia di Bologna. Questa volta le manette sono scattate per altri due giovani, entrambi cittadini italiani, un veronese di 24 e un brindisino di 39 anni. Nella casa sono stati rinvenuti altri 3,8 kg di hashish, una bilancina di precisione e ben 26mila euro in contanti.

Alla fine dell'operazione tutti e tre i soggetti sono stati arrestati: il 37enne è ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida, mentre gli altri due sono in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio in Montagnola, scoperte case-deposito per il traffico di droga

BolognaToday è in caricamento